rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
social

Si trasferisce a Como dopo 10 anni all'estero e ha paura per i suoi figli: la discussione infiamma il web

Un problema, quello dell'aria inquinata, forse troppo sottovalutato: si discute sui social

C'è una mamma di due bambini che tra poco si tresferirà a Como e che è molto preoccupata. Come spesso accade di questi tempi ha chiesto consigli sui social alle persone che conoscono meglio la zona e ha scitto un post su uno dei gruppi Facebook della città: il problema sembra essere la pessima qualità dell'aria. Se in tanti ci ridono sopra, fortunatamente ci sono anche persone che prendono seriamente la questione sollevata che dovrebbe far riflettere tutti. 

La richiesta di una mamma

"Ciao a tutti, a breve mi trasferirò nella vostra bellissima Como, dopo dieci anni all’estero. Mi scuso in anticipo per il tema poco spensierato. Avendo due bambini piccoli, sto cominciando a preoccuparmi seriamente per la qualità dell’aria in città. Controllo regolarmente la qualità dell’aria e vedo che, da inizio anno, il limite giornaliero massimo delle polveri sottili (Pm 10) è stato già sforato 11 volte, e i valori sono comunque quasi sempre stati alti. Vi allego qualche foto, da cui si evince inoltre come circa al particolato sottile PM 2.5 Como risulti al momento una delle città più inquinate di tutta l’Europa, con un valore di 50.1 µg/m3 (il valore medio giornaliero consigliato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità sarebbe 5 µg/m3). Sicuramente Como risente del fatto di essere vicina alle aree più inquinate del bacino padano, suppongo che altro inquinamento sia prodotto localmente. Nonostante livelli così alti di inquinamento, in particolare per le polveri sottili, che possono essere molto pericolose per la salute, mi sembra che non ci sia molta informazione a riguardo. Vi sono molto grata se poteste aiutarmi a capire meglio la situazione". 

Sono tante, come sempre, le risposte ironiche dei comaschi ma c'è anche qualcuno che cerca di chiarire la situazione e di dare buoni consigli. 

"Da mamma capisco a pieno le tue preoccupazioni. La centralina dell'Arpa che rileva l'inquinamento è collocata in viale Cattaneo in un punto strategico dove, il traffico dei veicoli è indirizzato a senso unico nel cosiddetto "girone". Ho un figlio di trent'anni che ha avuto la necessità di essere visitato dal un pneumologo in giovane età. Le parole del medico tanti anni fa, risponde un utente, sono state: "se ha le possibilità porti suo figlio a respirare altra aria, magari anche per qualche fine settimana durante l'anno, e se può anche per lunghi periodi". Come ha già scritto qualcuno nei precedenti commenti la città è fisicamente in una conca dove spesso il cambio d'aria, per le montagne presenti attorno è , a volte, difficile. Non è detto che una zona sia meno inquinata rispetto alle altre. Pensa che è in progetto un posteggio di circa 1000 posti proprio in città quindi, in futuro, la tendenza non è diminuire l'afflusso delle auto in città intensificando invece l'uso dei mezzi pubblici, la nostra lungimirante amministrazione cittadina, intensifica l'ingresso e la permanenza in città di fior di mezzi inquinanti. Se tu avessi la possibilità di poter valutare una diversa abitazione per l'amore dei tuoi figli , ti suggerirei di farlo". Sono in tanti in effetti a suggerirle zone diverse da Como, paesi sul lago o nella Valle Intelvi. Cosa ne pensate?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si trasferisce a Como dopo 10 anni all'estero e ha paura per i suoi figli: la discussione infiamma il web

QuiComo è in caricamento