Como, i furbetti del sacco rosso non si arrendono: strappano l'avviso e lasciano la spazzatura in strada

E il danno ricade sui residenti onesti

I sacchi rossi di Aprica a cui è stato appliccato l'avviso di ammonimento, poi strappato via

Ieri mattina, 24 gennaio, all'alba era apparso su uno dei sacchetti rossi lasciati in strada da qualche incivile un avviso bonario da parte della società di raccolta rifiuti. Ma questa mattina, invece che ritirare di conseguenza il pattume buttato in modo erroneo lungo piazzale Duca d’Aosta, i furbetti del sacco rosso hanno pensato bene di strappare il foglio e di lasciare l’immondizia in strada. Chissà ora cosa succederà? Quali provvedimenti prenderà la società di raccolta rifiuti e come reagirà la gente? Già ieri infatti sulla nostra pagina Facebook diverse persone si scagliavano contro questi cittadini maleducati, ricordando come l'inciviltà di uno vada a pesare sulle condizioni di vita di molti. E quanto questa paura sia lecita è lì da vedere, lì in quel sacchetto che ancora giace all'angolo tra il piazzale e via Viganò e che tanti cittadini uscendo di casa ogni mattina si trovano fuori dal portone… ormai da quattro giorni.

La vicenda

Per chi non avesse seguito, ecco i fatti: da diverse settimane anonimi residenti della zona lasciano in mezzo ai rifiuti degli altri condomini, giustamente smaltiti, dei sacchi rossi pieni di immondizia indifferenziata. I sacchetti sono quelli che l'azienda Aprica fornisce al Comune di Como per i cestini pubblici e quindi resta ancora aperta la domanda su come i furbetti possano avere una quantità di questi sacchi tale tra l’altro da poterli usare ripetutamente già da settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Como, chiuso il bar Mitico: multati anche i clienti che consumavano sul posto cibi e bevande

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

  • Como, lo shopping ai tempi del colore arancione: c'è confusione per gli spostamenti consentiti

Torna su
QuiComo è in caricamento