rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
social Via Simone Cantoni, 1

"I bambini che corrono sul prato di Villa Olmo richiamati dalla polizia": bufera sul web

I comaschi divisi in due sulla questione

Una grande discussione web, con quasi 400 commenti e in continua evoluzione, si è creata sui social, sulla pagina Sei di Como se- Gruppo. Tutto nasce dall'osservazione di una mamma, poco contenta che nei giardini di Villa Olmo i bambini siano stati ripresi dai poliziotti perché correvano. Scrive: "L’ultima novità della nostra città è che i bimbi non possono più correre sui prati di Villa Olmo, con tanto di polizia che controlla e ti richiama e ti dice di andartene. Che tristezza! Rimarrà una città solo per i turisti che passano un giorno solo".

In realtà in molti fanno notare che non è una novità: "È sempre stato cosi!, risponde un utente, era vietato sostare sulle aiuole del parco, come in tutte le città del resto! E c’è stato sempre il cartello “vietato calpestare le aiuole” e addirittura la bicicletta solo a mano. Meglio così che vedere gente che prende il sole o addirittura gli ombrelloni! Ci sono i parchi apposta, per bambini, per gli amici a quattro zampe e per prendere il sole!". Effettivamente, come fanno notare, la regola è sempre la stessa: sul giardino frontale è vietato, nel parco dietro è lecito. Ma in molti si indignano comunque: cosa c'è di più bello che vivere i parchi e vedere i bambini rincorrersi nei prati? C'è chi, per sostenere questa tesi, fa paragoni con tutti i parchi cittadini d’Europa dove "si può stare sui prati: per esperienza Parigi, Barcellona Madrid Monaco Vienna". E ancora: "In tutto il mondo i prati sono fatti per la gente, per farci il Picnic, prendere il sole etc, pure nell'ordinaria Svizzera!". I cittadini di Como sulla questione sono divisi in due: chi preferisce preservare l'eleganza del luogo, almeno nello spazio frontale, chi vorrebbe maggiore "modernità" come molti pachi europei. Voi come la pensate?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I bambini che corrono sul prato di Villa Olmo richiamati dalla polizia": bufera sul web

QuiComo è in caricamento