Domenica, 16 Maggio 2021
social

Circola su WhatsApp la nuova truffa: questa volta arriva da un numero della vostra rubrica

Il numero di vittime di questo sistema sta crescendo

Smartphone

La truffa delle "sei cifre" è tornata anche nel Comasco. Riscontrata ormai da un paio di mesi e in circolazione sul noto servizio di messaggistica istantanea WhatsApp, riguarda il codice di conferma: massima attenzione per evitare brutte sorprese. L’allarme è giunto in prima battuta da Consumerismo No profit, associazione dei consumatori specializzata in tecnologia, che ha segnalato come la cyber-truffa in questione stia registrando un numero crescente di vittime in una sorta di Catena di Sant’Antonio che s'ingrossa di giorno in giorno. E anche a Como e a Lecco (come riportato anche su Lecco Today) si stanno via via registrando sempre più casi. 

La truffa che circola su Whatsapp

Come funziona la truffa in questione? «La truffa del “codice a 6 cifre” corre su Whatsapp e sfrutta il codice univoco (costituito appunto da sei cifre) necessario per il trasferimento rapido dell’app di messaggistica quando cambiamo lo smartphone o il numero di telefono – spiega l’Avv. Piera Di Stefano, Responsabile Dipartimento Diritto Digitale dell'associazione – Gli utenti ricevono un messaggio sul proprio telefonino da parte di un amico presente tra i contatti in rubrica - a sua volta già caduto nel tranello - nel quale si afferma di aver inviato per errore un codice tramite sms, pregando di rinviare i 6 numeri del codice stesso. Chi asseconda la richiesta apre il link ricevuto via sms ma, così facendo, apre la porta ai cyber-criminali che entrano nel profilo WhatsApp di chi cade nell’inganno e possono accedere a dati personali, codici di accesso a carte di credito e conti correnti, e alla rubrica, attraverso la quale pescano altre potenziali vittime con lo stesso stratagemma del finto messaggio di aiuto – aggiunge l’avv. Di Stefano – Una truffa pericolosissima che causa non solo il furto di identità, ma anche lo svuotamento di conti correnti e spese non autorizzate tramite carte e bancomat».

truffa whatsapp aprile 20212-2-2

Per molti di voi, che conoscono bene il web e gli smartphone, sembreranno sempre le solite truffe, in realtà chi le escogita cerca di variare sempre qualcosa e di fare leva sul fatto che al giorno d'oggi siano sempre di più le persone anziane che utilizzano queste tecnologie e che magari non le sanno maneggiare con la stessa scaltrezza e familiarità di un giovane. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circola su WhatsApp la nuova truffa: questa volta arriva da un numero della vostra rubrica

QuiComo è in caricamento