Martedì, 28 Settembre 2021
QuiComo Piazzale San Gottardo

Rifugio per senzatetto: la struttura abbandonata vicino alla stazione San Giovanni di Como

Edificio pubblico inserito nel piano di dismissione del patrimonio dello Stato

Topi, pattumiera, tende e fuochi per scaldarsi. E' la situazione di degrado che regna nella struttura abbandonata che si trova nelle immediate vicinanze della stazione San Giovanni di Como. Proprio in quella zona della città quasi un anno e mezzo fa si è verificata l'emergenza migranti: decine, per non dire centinaia, di richiedenti asilo (ma non solo) che si sono accampati vicino alla stazione fino a quando le autorità nazionali e la prefettura di Como non hanno aperto il centro d'accoglienza di via Regina Teodolinda.

Da allora l'area viene tenuta sgombra da bivacchi, ma è solo un'apparenza. In realtà numerosi migranti senzatetto (e forse senza diritto a restare su suolo italiano) hanno cercato nuovi ripari al sicuro da occhi indiscreti, o comunque non immediatamente visibili. Un esempio di cui abbiamo già parlato è la locomotiva dei giardini a lago o l'autosilo Valmulini. Ma ci sono altre situazioni, come quella della struttura vicino alla stazione di San Giovanni che ci è stata segnalata da un lettore.

Da una prima verifica sembra che si tratti di un fabbricato di proprietà di un'azienda pubblica. Tale strttura sarebbe stata anche inserita nel piano di dismissione del patrimonio dello Stato. Ad ogni modo, pubblico o privato poco importa, la situazione non cambia: disperati senzatetto vivono in pessime condizioni igieniche a due passi dal centro città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifugio per senzatetto: la struttura abbandonata vicino alla stazione San Giovanni di Como

QuiComo è in caricamento