Mercoledì, 23 Giugno 2021
Scuola Via Vittorio Emanuele II, 97

Gli studenti comaschi scoprono il loro futuro a bordo di un bus

Un viaggio fino a Menaggio per parlare con sei professionisti di vari settori

Un'immagine del progetto Be on the road

Cento ragazzi in viaggio in autobus da Como a Menaggio per confrontarsi con gli esperti e parlare di orientamento scolastico.

E' successo martedì 21 novembre 2017 grazie al progetto "Be on the road", organizzato dal comune di Como nell'ambito delle iniziative della settimana dell'Infanzia e dell'adolescenza.

Al progetto, proposto dalla cooperativa AttivaMente con la presenza anche dell'assessore alle Politiche educative Amelia Locatelli, hanno partecipato cento ragazzi di quarta e quinta superiore di scuole pubbliche e paritarie comasche, che sono andati e tornati da Menaggio su due bus di Asf.

Gli esperti

A bordo gli studenti hanno incontrato l'esperienza di sei professionisti appartenenti ad ambiti lavorativi differenti: Michele Evangelisti (ultratrailer), Donatello Ghezzo (comandante Polizia locale), Riccardo Gorla (direzione hotel Palace), Saverio Meroni (direttore casa Padri Somaschi), Giuseppe Guin (scrittore), Andrea Bambace (giornalista). 
L'iniziativa consiste in un breve percorso di formazione con due obiettivi principali: fornire ai ragazzi gli strumenti per intraprendere un percorso introspettivo e conoscitivo di sé al fine di scoprire passioni e talenti da applicare con successo alla sfera professionale e favorire l'incontro degli studenti con diverse esperienze personali e professionali.

"Com'è emerso dal dialogo con tutti i personaggi - ha commentato l'assessore Amelia Locatelli - le cose importanti per riuscire bene in una professione sono tre: passione, dedizione e perseveranza. Tutti hanno sottolineato che la passione è fondamentale, ma anche dedicarsi alla propria scelta con molte forze. Non è difficile, se si sceglie quello che piace. Invito i ragazzi a cercare bene dentro di sé, a interessarsi a quello che incontrano, a leggere, a studiare e ad essere curiosi, ricordando che l'incontro con l'esperienza degli altri, con la loro storia, i loro desideri, arricchisce sempre".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli studenti comaschi scoprono il loro futuro a bordo di un bus

QuiComo è in caricamento