Salute

Tagli alla sanità, il Valduce riduce posti letto e prestazioni

Il taglio alla spesa sanitaria per il 2015 decisa dal Governo, pari a 2,3 miliardi di euro, si riflette sulla provincia comasca con un taglio di 440mila euro circa. E' solo uno dei dati resi noti dal sindacato Uil. L'effetto dei tagli si sente già...

ospedale-valduce-1

Il taglio alla spesa sanitaria per il 2015 decisa dal Governo, pari a 2,3 miliardi di euro, si riflette sulla provincia comasca con un taglio di 440mila euro circa. E' solo uno dei dati resi noti dal sindacato Uil. L'effetto dei tagli si sente già, e in modo pesante, sui servizi erogati dall'ospedale Valduce che ha reso noto, all'indomani dell'approvazione dei tagli, di dovere chiudere 12 posti letto di degenza e 14 di day-surgery fino alla fine del 2015. Inoltre, gli interventi di cataratta dovranno essere ridotti fino al 31 dicembre 2015 e per quanto riguarda le prestazioni di emodinamica, saranno effettuate solo quelle d'urgenza. Tutto questo perché, come comunicato dall'ospedale, il Valduce dall'inizio dell'anno ha erogato troppe prestazioni.

"É assurdo che si tenti di far passare un intervento di cataratta o una prestazione di emodinamica, indagine diagnostica atta a curare i problemi che possono sorgere nell'apparato circolatorio (ictus, aneurisma ecc ), quali sprechi in sanità - si legge nella nota stampa diffusa oggi dalla Uil di Como - . Le eccessive prestazioni erogate nell'anno 2015 dal Valduce, come in tante altre strutture sanitarie private e pubbliche, non derivano dal "capriccio" degli "utenti", ma dal bisogno di cure dei pazienti", spesso molto pazienti con il sistema sanitario, i quali non sono di certo contenti di sottoporsi ad interventi sanitari; ma la vita spesso obbliga a fare ciò che uno non desidera fare".

"I tagli lineari nel settore sanitario - si legge ancora nel comunicato stampa - oltre che penalizzare il Cittadino, recano un danno all'economia per le ricadute occupazionali; solo l'Ospedale Valduce ha alle proprie dipendenze più di 900 operatori e la riduzione delle prestazioni avrà certamente risvolti negativi. Chi racconta che si stiano riducendo gli sprechi in sanità fà la parte di Pinocchio, si stanno, invece, tagliando le prestazioni garantite dal sistema sanitario pubblico e i più colpiti saranno i più deboli. Costringendo a ricorrere a forme si assistenza sanitaria integrativa privata, a cui non tutti possono accedere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli alla sanità, il Valduce riduce posti letto e prestazioni

QuiComo è in caricamento