Rischia l'amputazione della gamba dopo l'incidente. La super equipe gliela salva

Dopo uno scontro auto-moto, Mirko Giraldo in sella alla sua due ruote, ha rischiato l'amputazione della gamba. Portato però d’urgenza al Pronto Soccorso, con fratture plurime e scomposte del femore destro e l’arteria femorale superficiale recisa...

Rischia l'amputazione della gamba dopo l'incidente. La super equipe gliela salva

Dopo uno scontro auto-moto, Mirko Giraldo in sella alla sua due ruote, ha rischiato l'amputazione della gamba. Portato però d’urgenza al Pronto Soccorso, con fratture plurime e scomposte del femore destro e l’arteria femorale superficiale recisa da un pezzo d’osso, il 17enne di Casnate è stato prontamente preso in cura da una squadra multidisciplinare: Ortopedia, Radiologia Interventistica, Anestesia, Rianimazione e Chirurgia Vascolare si sono occupati di lui. Dal Pronto Soccorso è stato poi trasportato nel Quartiere Angiografico dove il radiologo interventista Roberto Peroni, dopo un consulto con il chirurgo vascolare Simona Maida, gli ha canalizzato in pochi minuti l’arteria recisa, garantendo un minimo di flusso sanguigno. ha canalizzato in pochi minuti l’arteria recisa, garantendo un minimo di flusso sanguigno. La situazione restava comunque grave e gli specialisti hanno deciso di operare la frattura in sala angiografica – che a tutti gli effetti è una sala operatoria – e di non trasportarlo nel Blocco Operatorio. Gli ortopedici Alberto Giughello e Christian Prestianni hanno quindi proceduto con la riduzione e la stabilizzazione della frattura. L’intervento è durato complessivamente un paio d’ore. “Il risultato che vi presentiamo oggi – ha commentato Vincenzo Zottola, direttore dell’Unità Operativa di Traumatologia e Ortopedia – è il risultato del lavoro di più specialità, di una sinergia di molte professionalità al servizio del paziente. La collaborazione che abbiamo messo in atto ha consentito di dare una risposta di alto livello a un ragazzo che ha subito un trauma ad alta energia che poteva fargli perdere l’arto. Gli è stata evitata l’amputazione della gamba e, soprattutto, potrà tornare presto a camminare senza stampelle”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Con la Lombardia in zona rossa addio scuola in presenza

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

  • Chiara Ferragni, nuovo post nostalgico sul lago di Como: "Spero di comprare lì una casa vacanze"

Torna su
QuiComo è in caricamento