menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
casetta-batterio-19ago16-1

casetta-batterio-19ago16-1

Rilevato un batterio, l'Ats ferma una casetta dell'acqua

Su disposizione dell'Ats Insubria (nella quale è confluita la vecchia Asl di Como) la casetta dell'acqua di piazza Duca d'Aosta a Como è stata momentaneamente chiusa. Sono molti giorni (circa una settimana) che la casetta che eroga acqua...

Su disposizione dell'Ats Insubria (nella quale è confluita la vecchia Asl di Como) la casetta dell'acqua di piazza Duca d'Aosta a Como è stata momentaneamente chiusa. Sono molti giorni (circa una settimana) che la casetta che eroga acqua naturale e minerale è stata "wrappata". Un grosso cellophane trasparente la avvolge e un cartello avvisa che l'erogatore è fuori servizio per manutenzione. In realtà, a essere più precisi, da una verifica presso gli uffici comunali abbiamo scoperto che a seguito di un normale controllo periodico dei tecnici dell'Ats, è stata riscontrata la presenza di un batterio - più precisamente un bacillo - che potrebbe aver contaminato gli ugelli. Tale bacillo, stando alle verifiche che siamo riusciti a effettuare fino a questo momento, non pregiudicherebbe la potabilità dell'acqua, o meglio, non la renderebbe dannosa per l'uomo, ma è comunque un batterio la cui presenza non è consentita. La ditta che ha installato le casette dell'acqua provvederà alla necessaria manutenzione. Nel frattempo sono in corso ulteriori controlli nelle altre casette dell'acqua installate sul territorio comunale di Como.

Si sospetta che la presenza del batterio possa essere causata da un intenzionale gesto vandalico volto proprio a sabotare la casetta.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento