Mariano Comense, lavori al termine: ospedale pronto al rilancio

Tra un mese si concluderanno i lavori di consolidamento dell’Edificio B del presidio Polispecialistico “Felice Villa”

Tra un mese si concluderanno i lavori di consolidamento dell’Edificio B del presidio Polispecialistico “Felice Villa” di Mariano Comense. A pochi giorni dalla chiusura del cantiere, aperto lo scorso anno e al quale seguirà la ristrutturazione dello stabile, si prepara il terreno per un rilancio della struttura di via Isonzo. Oggi nel presidio di Mariano Fabio Banfi, direttore generale dell’Asst Lariana, ha incontrato il sindaco Giovanni Marchisio e Alessandra Pozzoli, primo cittadino di Arosio e presidente dell’Assemblea dei sindaci del Marianese, e il personale.

“Il presidio di Mariano – ha sottolineato il direttore generale -  si configura come un ospedale di comunità, un nodo importante del network aziendale, da valorizzare e potenziare. Per impostare un piano d’azione è fondamentale il rapporto con gli enti locali. E’ una struttura che ha una storia che non va stravolta ma reinterpretata in base ai bisogni della popolazione e offrendo una pluralità di servizi”.

Per il “Felice Villa”, dunque, è prevista una riconfigurazione su più fronti: “Il presidio – ha aggiunto Banfi - acquisirà le cure transizionali, sarà consolidata l’attività riabilitativa, saranno introdotte le cure intermedie, sarà ulteriormente perfezionata l’offerta della specialistica ambulatoriale, della Radiologia, del Laboratorio e della Diabetologia. Valuteremo inoltre come intervenire nell’ambito di alcuni servizi del settore materno-infantile e dell’area socio-sanitaria. Ci muoveremo su un’asse di integrazione tra ospedale e territorio tenendo conto dei piani di zona e della collaborazione con i medici di medicina generale”.

Il sopralluogo nel cantiere

Oggi è stata l’occasione per una visita al cantiere dell’Edificio B.  I lavori di messa in sicurezza dello stabile sono arrivati al 90% di quanto previsto dal contratto d’appalto. In particolare, sono stati terminati gli interventi al piano seminterrato, piano rialzato e primo piano. Sono in fase di esecuzione i lavori del secondo piano. I lavori esterni di puntellamento sono stati eseguiti all’80 %.
Per l’Edificio B è prevista anche la ristrutturazione completa dei piani seminterrato (nuova camera mortuaria, magazzini e spogliatoi, ripristino cappella), rialzato e primo (ambulatori e nuovo Cup) per un valore di 6 milioni 700mila euro (95% fondi statali e il resto regionali).
La gara per questi lavori è stata chiusa la scorsa settimana. E’ stata nominata la commissione tecnica per la valutazione delle quattro ditte partecipanti.
Nel presidio di Mariano sono stati recentemente completati altri interventi. Tra questi, il cancello d'ingresso della Dialisi è stato trasformato in elettrico con relativo videocitofono ed è stato ampliato l'impianto di videosorveglianza per la sicurezza del presidio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’attività sanitaria

Il direttore generale ha messo in evidenza anche alcuni dati dell’attività del presidio in base ai report al momento disponibili. I ricoveri effettuati da gennaio a novembre 2018 sono stati 792,  127 in più rispetto allo stesso periodo del 2017.
Nel dettaglio, lo scorso anno la Riabilitazione ha ricoverato 46 persone in più rispetto all’anno precedente e l’Hospice - Cure Palliative Hospice 34 in più rispetto al 2017. Inoltre, nel 2018 la Diabetologia ha aumentato i ricoveri in day hospital, 48 in più rispetto al 2017.
   “Si tratta di risultati con segno positivo – ha concluso Banfi – ottenuti a invarianza di risorse e grazie a una maggiore efficienza organizzativa che caratterizza tutta l’Azienda. Ringrazio gli operatori per l’impegno profuso, ma anche le associazioni di volontariato che sono sempre vicine ai nostri pazienti e alle loro famiglie”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in Valchiavenna, 37enne di Mariano Comense precipita in un dirupo e muore

  • Stipendi in Ticino: un commesso guadagna in media 5mila franchi, un'ostetrica fino a 8mila

  • Alta Valsassina, tragedia in famiglia, uccide i figli e poi si toglie la vita: i retroscena e i messaggi sui social

  • Bloccato in Thailandia dopo una gravissimo infortunio: scatta la raccolta fondi per aiutare Santiago

  • E' morto Silvio Mason, storico batterista dei Succo Marcio

  • I 7 punti panoramici dove vedere il Lago di Como

Torna su
QuiComo è in caricamento