Malattie sessuali, a Como novità nell'organizzazione delle prestazioni sanitarie

Diagnosi, cure e prevenzione ora in un unico centro

Novità nell'organizzazione dei servizi e prestazioni sanitari dedicati alle malattie sessualmente trasmissibili. Da lunedì 2 ottobre il Centro MTS (malattie trasmissibili sessualmente) ospedaliero di via Napoleona a Como si farà carico delle attività finora svolte in questo ambito dall’Ats dell’Insubria. Verranno unificate le attività di prevenzione, diagnosi e cura in un unico punto di riferimento per l’utenza.

Il servizio dell’Asst Lariana, collocato al quinto piano del Monoblocco e inserito nella Dermatologia, ha ospitato finora la sede Mts dell’Insubria nell'ottica di una collaborazione tra enti e di servizio alla cittadinanza. Questo passaggio di competenze si colloca nell’ambito dell’attuazione della Legge 23 del 2015 di evoluzione del Sistema Socio Sanitario Lombardo che assegna alle Aziende Socio Sanitarie Territoriali le funzioni relative all’erogazione delle prestazioni ai cittadini.

Il Centro Mts dell’Asst Lariana, che si occupa di counseling, diagnosi e cura,  gestirà anche il numero verde finora in capo all’Ats dell’Insubria. L’800.896.972 sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 11.30 e potrà essere chiamato per richiedere appuntamenti per colloqui e visite e informazioni su ogni problematica Mts.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, il Servizio effettua su prenotazione il lunedì e il giovedì dalle 7.30 alle 9 gli esami del sangue per la diagnosi di Hiv/Aids e lo screening per le malattie a trasmissione sessuale. Negli stessi giorni e orari si potranno ritirare gli esiti. Il tutto con la garanzia del rispetto della privacy. Il centro di via Napoleona, al quale si rivolgono ogni anno tra le 700 e le 800 persone, offre anche la vaccinazione anti-HPV contro il Papilloma Virus sia per le donne dai 14 ai 45 anni e sia per i ragazzi dai 14 ai 26 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, drogava una bimba, abusava di lei e poi vendeva i video: arrestato

  • Como, aliante caduto a Tavernola

  • Il primario del Sant'Anna: "Mascherine, distanziamento sociale e lavaggio quasi ossessivo delle mani"

  • Cantù, minaccia di morte e perseguita per mesi l'ex socio: denunciato

  • Spostamenti tra le Regioni, la decisione sarà presa in base ai dati (e probabilmente con poco preavviso)

  • Chiara Ferragni e il suo post sul lago di Como: "Non vedo l'ora di tornare"

Torna su
QuiComo è in caricamento