Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Hiv e malattie sessuali, come fare prevenzione

I casi di Hiv a Como in un anno sono aumentati del 30%. Sono i dati allarmanti diffusi dall'Unità Operativa di Malattie Infettive dell'ospedale Sant'Anna in occasione della Giornata Mondiale dell'Aids che ricorre il 1° dicembre.
A Como nel 2017 sono stati registrati 32 nuovi casi di infezioni da Hiv, 9 in più rispetto allo scorso anno, pari a un aumento del 30%.
In questo articolo il punto della situazione in provincia di Como sulle malattie a trasmissione sessuale e sui canali di prevenzione, cura e diagnosi precoce.
Ciò su cui i sanitari sono d'accordo è che una parte importante in questo aumento dei casi di infezione sia dovuto alla disinformazione e al conseguente abbassamento della guardia verso i comportamenti sessuali a rischio.
"Il problema - ha spiegato Luigi Pusterla, primario del reparto di Malattie Infettive - è che si è abbassata la guardia perchè non si percepisce più il rischio. E non soltanto per l'Hiv. Abbiamo avuto un incremento anche della sifilide".
Nella video intervista il dottor Pusterla spiega a cosa stare attenti e come fare prevenzione.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Hiv e malattie sessuali, come fare prevenzione

QuiComo è in caricamento