Geriatria, al Sant'Anna un ambulatorio che si prende cura dei pazienti dimessi dal reparto

Il primario: "L'obiettivo è garantire un monitoraggio clinico delle problematiche che hanno portato al ricovero"

Per i pazienti che vengono dimessi dai reparti di Geriatria e Cure Subacute dell'ospedale Sant'Anna di Como e con patologie che consentono loro di essere trasportati con facilità, è stato aperto un apposito ambulatorio. A distanza di due mesi dalla sua attivazione - il servizio è in funzione dallo scorso luglio, tutti i venerdì dalle 13.30 alle 17.30 - si traccia un primo bilancio.

"L'obiettivo - spiega Domenico Pellegrino, direttore del Dipartimento di Medicina, nonché primario di Geriatria - è garantire un adeguato controllo e monitoraggio clinico, il cosiddetto follow-up, delle problematiche che hanno portato al ricovero ospedaliero. Se necessario viene offerto un ulteriore supporto alla continuità ospedale-territorio, cruciale, in particolare nel soggetto anziano fragile. I primi risultati sono più che positivi ed incoraggianti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'attività dell'ambulatorio prevede la programmazione di sette visite, suddivise tra quattro cosiddetti primi accessi e tre successivi controlli e ad oggi sono già stati visitati 43 pazienti. Con il ritorno a casa è possibile che possano verificarsi modifiche dello stato di salute ed è quindi fondamentale poter provvedere, in maniera tempestiva ed adeguata, con le opportune modifiche terapeutiche. "Gli anziani, soprattutto, vogliamo che non si sentano soli - aggiunge Pellegrino - e che sappiano che c'è qualcuno che continua a prendersi cura di loro". Il primo appuntamento è programmato all'atto della dimissione dal reparto ed in genere la visita viene eseguita a distanza di un mese circa o comunque in tempistiche compatibili con le necessità cliniche del paziente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

  • Tatiana Ortelli, la ragazza morta nell'incidente in via per Cernobbio

  • Ritrovato il corpo di Mattia Gandola, annegato nel lago del Segrino

  • Auto cade nel lago: morta una ragazza in via per Cernobbio

  • Il racconto di una delle giovani vittime e la scoperta del night con prostituzione "di lusso"

  • Incidente via per Cernobbio, arrestato il ragazzo alla guida per reato stradale: aveva bevuto troppo

Torna su
QuiComo è in caricamento