Salute

Como, un chip wireless contro il dolore: primo intervento in Italia

Per laprima volta in Italia è stato eseguito un intervento chirurgico per impiantare nella schiena un chip che combatte il dolore. A eseguire l'intervento è stata l’equipe del Barolat Neuromodulation Institute. I pazienti sui quali è stato...

cura-dolore-chip

Per laprima volta in Italia è stato eseguito un intervento chirurgico per impiantare nella schiena un chip che combatte il dolore. A eseguire l'intervento è stata l'equipe del Barolat Neuromodulation Institute. I pazienti sui quali è stato impiantato il neurostimolatore wireless sono un uomo di 60 anni e due donne di 73 e 71 anni, da anni sofferenti di mal di schiena e mal di gambe.

L'intervento è stato eseguito nella clinica Le Betulle di Appiano Gentile. L'impianto è stato realizzato dall'equipe composta dai dottori Claudio Reverberi, Giovanni Frigerio e Rodolfo Bucci. Un semplice intervento di mezz'ora per dire addio a dolori alla schiena e alle gambe che si trascinano da anni. chip-dolore"Si tratta di una vera e propria rivoluzione nel settore - afferma Giovanni Frigerio, medico anestesista e terapista del dolore di Como -. È una novità tecnica che semplifica ulteriormente la vita dei pazienti, riducendo il numero di interventi necessari per l'impianto del neurostimolatore e rendendo più semplici i movimenti nella vita di tutti i giorni". "Il nuovo device viene impiantato nel midollo, nello spazio peridurale - aggiunge Frigerio -. Il generatore di impulsi, dotato di batteria, non viene più collocato sottopelle, ma in una cintura, che si può tenere addosso senza problema, grazie alle dimensioni ridotte. Presto, probabilmente, sarà collocato in un braccialetto o in una maglietta. Un ulteriore vantaggio è che questo sistema permette di effettuare esami in risonanza magnetica, che prima non erano consentiti. Si collega senza fili, tramite radiofrequenza, con gli elettrodi. L'unico intervento dura mezz'ora ed è indolore per il paziente".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, un chip wireless contro il dolore: primo intervento in Italia

QuiComo è in caricamento