Salute

Bambini dislessici, ma nessuno lo sa: associazione cerca fondi per la diagnosi

L'associazione Vela Dislessia di via Volta a Como raccoglie fondi per partecipare a un bando di Fondazione Comasca al fine di incementare il servizio di diagnosi. L'altra sera a Villa geno si è svolto un aperitivo per raccogliere fondi, ma la...

bassani-vela

L'associazione Vela Dislessia di via Volta a Como raccoglie fondi per partecipare a un bando di Fondazione Comasca al fine di incementare il servizio di diagnosi. L'altra sera a Villa geno si è svolto un aperitivo per raccogliere fondi, ma la possibilità di una donazione per aiutare questa associazione - che si occupa di bambini e famiglie dove esiste il disturbo della dislessia - è sempre aperta. "A Como il 2,2% dei bambini in età scolare è affetto da dislessia diagnosticata - ha spiegato la responsabile dell'associazione, Verena Bassani - ma secondo le statistiche la percentule reale è del 4,5%. C'è quindi una buona parte di bambini che pur essendo dislessici non ricevono gli aiuti necessari per correggere tale disturbo poiché non ci sono strutture e persone in grado di diagnosticarlo". Da qui l'esigenza di incrementare il servizio di diagnosi. Il bando di Fondazione Comasca è, quindi, per l'associazione un'opportunità

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambini dislessici, ma nessuno lo sa: associazione cerca fondi per la diagnosi

QuiComo è in caricamento