Como, aperto in via Napoleona l'ambulatorio di traumatologia dello sport

Al quarto piano del monoblocco dell'ex Sant'Anna, è un servizio dedicato a si è infortunato praticando sport a livello amatoriale

Il monoblocco di via Napoleona

Apre nel Monoblocco del Poliambulatorio di via Napoleona a Como il servizio di traumatologia dello sport, collocato al quarto piano. 

Un servizio afferente all’Unità operativa di Ortopedia e Traumatologia diretta da Enzo Zottola, dedicato a chi si è infortunato praticando attività fisica a livello amatoriale. Il nuovo ambulatorio è già operativo e si occupa di traumi acuti e subacuti e di patologie dell’apparato locomotore causati da attività sportiva.
’accesso può avvenire, previa prenotazione nei Cup aziendali, su indicazione del Pronto Soccorso dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia oppure con impegnativa per visita specialistica.

L’ambulatorio rilascia anche il certificato di idoneità sportiva non agonistica (costo 40 euro), sempre previa prenotazione al Cup. I pazienti saranno seguiti dallo specialista Maurizio Gevi, che effettuerà visite e controlli il lunedì e il venerdì.

“Con questo nuovo servizio – spiega il primario Zottola – intendiamo offrire al paziente dimesso dal Pronto Soccorso ortopedico o dal reparto per un infortunio occorso durante l’attività sportiva un percorso fino alla guarigione che integra l’offerta di un grande ospedale come il Sant’Anna, dedicato all’emergenza urgenza e dotato di alte tecnologie, con quella specialistica, diagnostica e riabilitativa del Poliambulatorio di via Napoleona. Inoltre, nel tempo, si potranno sviluppare collaborazioni con il mondo dell’associazionismo sportivo del territorio che potrà trovare nei nostri servizi risposte specialistiche alle problematiche di chi pratica attività fisica dilettantistica”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ambulatorio si occupa principalmente di traumi della spalla, del ginocchio e della caviglia e di patologie da sovraccarico o croniche come le tendinopatie. “La distorsione tibio tarsica, ad esempio, è una delle cause più frequenti di accesso al Pronto Soccorso – aggiunge Zottola – e può avere diversi gradi di gravità. Un corretto e tempestivo inquadramento e adeguati esami diagnostici possono indirizzare il paziente verso il miglior recupero dell’articolazione e la ripresa delle normali attività nella vita quotidiana e nel tempo libero”. E il Poliambulatorio di Via Napoleona rappresenta un importante punto di riferimento: “Il servizio – conclude Fabio Banfi, direttore sanitario di Asst Lariana - perfeziona l’ampio spettro d’offerta specialistica ambulatoriale che la struttura già possiede in una rinnovata dinamica di integrazione ospedaliera-territoriale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 13 aprile

  • Turismo sul Lago di Como, si prospetta una tragedia economica

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • Lomazzo, ragazza di 28 anni tenta il suicidio buttandosi dal secondo piano

  • Lutto nella polizia penitenziaria: si toglie la vita un assistente capo di Como

  • Isolamento estremo: a Fino Mornasco dal 22 febbraio una famiglia con 2 bimbe non esce di casa

Torna su
QuiComo è in caricamento