Se si accalda rischia la vita, la malattia rara del piccolo Alex: unico caso in Europa

Il bambino di Valbrona protagonista di un documentario

Alex non può sudare, il suo corpo è una macchina che ha un banalissimo ma terribile "difetto". Se Alex si scalda troppo rischia di morire. Questo gli impedisce di avere una vita normale come tutti gli altri coetanei e deve sempre restare in allerta. Sua mamma, ormai, è diventato il suo termometro: deve costantemente assicurarsi che Alex non si "surriscaldi". Non potendo sudare non può disperdere il calore e quindi rischia di morire. Già due volte il piccolo eroe di Valbrona è finito in Coma a causa di questa assurda rarissima malattia denominata XLPDR (una sigla che sta per Disturbo reticolare della pigmentazione legato al cromosoma X).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il caso di Alex è unico in Italia e in Europa, per questo motivo i medici hanno fatto fatica a diagnosticare questa patologia. La sua storia è diventata un documentario girato dal regista indipendente turco (ma di adozione romana) Kemal Comert. Il film "Pensavo di essere diverso” ha vinto il festival internazionale sulle malattie rare intitolato “Uno sguardo raro”, in programma a Roma, alla Casa del cinema, il 9 e 10 febbraio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, drogava una bimba, abusava di lei e poi vendeva i video: emersi nuovi elementi

  • Ritrovato il corpo di Mattia Gandola, annegato nel lago del Segrino

  • Come si vive a Como? Ecco le risposte di alcuni abitanti: "Paesaggi bellissimi, ma è una città per vecchi"

  • La testimonianza: "In Svizzera il Covid vissuto con coscienza, in Italia la mascherina è più un bavaglio"

  • Como, si sposano i due senzatetto Silvia e Alessandro: il primo incontro fu su una panchina 10 anni fa

  • Doccia fredda per turismo e commercio a Como: la frontiera con il Ticino non riprirà il 3 giugno

Torna su
QuiComo è in caricamento