Politica Viadotto dei Lavatoi

"Danni al Viadotto, il Comune accusa se stesso"

Intervento in aula del consigliere Anzaldo

Ebbene sì, il Comune si sarebbe tirato la zappa sui piedi quando ha deciso di coinvolgere dirigenti e assessori nel cosiddetto "accertamento tecnico preventivo" per stabilire eventuali responsabilità nella vicenda del viadotto dell'Oltrecolle. I danni al viadotto - alcuni dei quali forse causati da errori di progettazione - sono andati via via aggravandosi. L'ufficio legale ha coinvolto i dirigenti e gli assessori delle ex amministrazioni (i dirigenti Antonio Viola e Pietro Gilardoni, e gli assessori Daniela Gerosa e Stefano Molinari), ma il Tribunale di Como l'8 marzo ha stabilito che tale coinvolgimento è immotivato e che il Comune deve pagare le spese legali a tutti e quattro (circa 3mila euro a testa).
anzaldo-fulvio

Fine di questo capitolo? Forse, ma i capitoli a venire rischiano, adesso, di essere completamente stravolti. A spiegarlo è stato il consigliere di opposizione Fulvio Anzaldo (Rapinese Sindaco) che nel suo intervento preliminare nella seduta di giovedì sera, 8 marzo 2018, ha dichiarato: "Nel momento in cui il Comune ha scelto di coinvolgere dirigenti e assessori ha ammeso di essere parimenti responsabile come gli altri soggetti privati (aziende, progettisti, ecc. ndr). Il Comune ha citato sostanzialmente se stesso e se un giorno sarà accertato un risarcimento, questo sarà proporzionalmente ridotto perché indicando dirigenti e assessori il Comune ha ammesso di essere responsabilie nella vicenda. Non so se si tratti di un errore o se sia voluto, ma sta di fatto che la vicenda è stata gestita in modo terrificante".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Danni al Viadotto, il Comune accusa se stesso"

QuiComo è in caricamento