rotate-mobile
Politica

Via Borgo Vico vecchia, l'attacco del Pd a Fratelli d'Italia

"Borgo Vico deve diventare polo culturale e ricreativo della città"

Tra i tanti temi che fanno discuetere in città, avanza anche quello della via Borgo Vico vecchia. Dopo le polemiche dei giorni scorsi emersi attraverso le considerazioni di Ester Negretti, presidente dell'associazione della storica via comasca, oggi arriva la bacchettata al Comune dal Pd cittadino. Queste le considerazioni di Tommaso Legnani, segretario cittadino Dem, e Matteo Introzzi, segretario del Circolo Dem Como Convalle: "Fratelli d’Italia tenta di ridisegnare (a parole e promesse) via Borgovico vecchia come se non fossero mai stati seduti tra i banchi della maggioranza a Palazzo Cernezzi per gli scorsi cinque anni. Ma aldilà dell’amnesia che possiamo trovare esilarante sul piano politico, la questione sollevata dall’associazione BorgovicoStreet è troppo importante per essere liquidata in un preludio di campagna elettorale". 

"Borgovico può, e deve - aggiungono Legnani e Introzzi - diventare polo culturale e ricreativo della Convalle Comasca. Ma per questo serve che diventi una strada di quartiere con una zona 30, servono arredi e verde e serve che sia aperta a pedoni e bici. Altrimenti sono parole buttate al vento. Serve un progetto che incardini la riqualificazione di via Borgovico con quella delle zona Stadio e con i giardini a Lago, da un lato, e con la riqualificazione della zona vicina alla stazione FS dall'altro, rendendo Borgovico la naturale e prestigiosa via di collegamento tra le due aree. Per questo è importante una progettualità e per questo siamo assolutamente disponibili già ora a sederci ad un tavolo con le associazioni e i residenti che animano il quartiere, non per fare promesse pre-elettorali ma per discutere insieme di un piano duraturo di sviluppo”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Borgo Vico vecchia, l'attacco del Pd a Fratelli d'Italia

QuiComo è in caricamento