Politica

Vendita dell'Intendenza di Finanza: chiesti danni a tre tecnici del Comune

La Corte dei Conti sta notificando a tre tecnici comunali la contestazione di danno erariale in merito alla vendita dell'immobile dell'Intendenza di Finanza di via Diaz a Como, approvata nel 2008 dalla giunta dell'amministrazione guidata...

intendenza-finanza-tecnici

La Corte dei Conti sta notificando a tre tecnici comunali la contestazione di danno erariale in merito alla vendita dell'immobile dell'Intendenza di Finanza di via Diaz a Como, approvata nel 2008 dalla giunta dell'amministrazione guidata dall'allora sindaco Stefano Bruni. I danni ammonterebbero complessivamente a circa 200mila euro. Le contestazioni sono nei confronti di tre tecnici del settore estimativo del Comune di Como che fecero la stima dell'immobile in base alla quale lo stesso fu poi venduto.

La vendita riguardava un piccola porzione (circa 280 metri quadrati) di proprietà comunale inserita nello stabile che un tempo ospitava l'Intendenza di Finanza. L'amministrazione Bruni avallò la vendita in una riunione di giunta convocata (attraverso sms mandati dal sindaco agli assessori) alle 23 di notte la sera del 7 luglio 2008. L'immobile fu venduto con trattativa privata a 535mila euro alla ocietà Como 2006 di cui alcune quote erano di proprietà di Gabriele Cimadoro, cognato di Antonio Di Pietro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendita dell'Intendenza di Finanza: chiesti danni a tre tecnici del Comune

QuiComo è in caricamento