Ultimatum paratie, Maroni: "In linea con Beccalossi"

Il governatore lombardo, oggi a Como per un'inaugurazione, ha condiviso in pieno la linea del suo assessore al Territorio, Viviana Beccalossi, che pochi giorni fa aveva invitato il comune di Como ad accelerare sul fronte del progetto definitivo...

 

Il governatore lombardo, oggi a Como per un'inaugurazione, ha condiviso in pieno la linea del suo assessore al Territorio, Viviana Beccalossi, che pochi giorni fa aveva invitato il comune di Como ad accelerare sul fronte del progetto definitivo relativo al cantiere delle paratie. "E' assessore della mia giunta - ha detto il presidente della Regione - è ovvio che siamo in linea su tutto".

L'aria che si respira a Palazzo Cernezzi in questi giorni è, come si dice, 'di cauto ottimismo'. Pare infatti che l'amministrazione conti di consegnare quanto promesso entro la data stabilita, cioè il 30 settembre. Maroni e il sindaco di Como, Mario Lucini, oggi hanno scambiato poche parole. Tutto rinviato a venerdi quando dovrebbe essere in programma una riunione sul tema.

L'ultimatum dell'assessore

Paratie: la cronistoria

“Alla data odierna (era il 12 settembre) – aveva detto l’assessore – la documentazione richiesta al Comune di Como non è ancora stata consegnata agli Uffici regionali e ciò nonostante i nostri formali solleciti a gennaio, aprile, maggio, giugno e luglio di quest’anno. All’ultima nota, inviata il 4 luglio 2014, il Sindaco ha risposto un mese più tardi, indicando la fine di settembre come data ultima per la presentazione di tutti gli elaborati della perizia di variante. Per noi questa è l’ultima data disponibile. Anche perché, altrimenti, ci vedremo costretti a riconsiderare le risorse previste e già stanziate nel bilancio regionale. In tal senso provvederemo a incontrare i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale di Como la prossima settimana per fare il punto della situazione”.

“Regione Lombardia è stata fin troppo paziente – conclude Viviana Beccalossi – siamo certi che il Comune di Como saprà rispettare la data del 30 settembre presentando finalmente tutti gli elaborati necessari della perizia di variante finale. In questo modo si potranno riprendere i lavori e dare una svolta a questa annosa vicenda”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento