Trenord Horror Story 2, l'Halloween dei pendolari

Originale manifestazione per rispondere allo scherzetto dei ritardi e della cancellazioni dei treni

Trenord

Un modo del tutto originale per festeggiare Halloween. Soprattutto per i pendolari comaschi, abituati ogni giorno a subire scherzetti più che a ricevere dolcetti. "Trenord Horror Story 2 – L’Halloween dei pendolari”. Questo il titolo che i Giovani Democratici della Lombardia hanno scelto per la mobilitazione del 31 ottobre 2019: un volantinaggio all’alba nelle stazioni di tutte le province lombarde, e poi raduno a Milano dove alle 9.30 sotto a Palazzo Pirelli ci sarà un presidio di protesta contro Trenord e la gestione del sistema di trasporto pubblico da parte di Regione Lombardia.

“Ritardi esasperanti, soppressione delle corse, treni affollati e sporchi, stazioni abbandonate e insicure, a fronte di un costo per i pendolari che tocca anche le centinaia di euro al mese: questa è Trenord oggi, questo è il servizio ferroviario offerto da Regione Lombardia” commenta il segretario regionale dei GD Lombardia, Lorenzo Pacini. “Ogni giorno decine di migliaia di pendolari subiscono un servizio inefficiente, tra questi migliaia di studenti e giovani lavoratori, che pagano abbonamenti altissimi per i loro standard. Ogni giorno riceviamo centinaia di segnalazioni di questi disagi e noi per primi li viviamo sulla nostra pelle -  continua Pacini - è evidente che per chi comanda in Regione Lombardia, per il Presidente Fontana, per l’Assessore Terzi, per la Lega, questa NON è una priorità. Preferiscono investire in autostrade inutili piuttosto che migliorare e incentivare il trasporto pubblico. Ma noi non ci stiamo. I pendolari lombardi meritano di meglio. Per questo saremo sotto Palazzo Pirelli la mattina del 31 ottobre, per i pendolari è Halloween tutti i giorni, con le quotidiane storie dell’orrore di Trenord”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le rivendicazione dei GD Lombardia la reintroduzione dell’abbonamento solo treno, soppresso dal 1 ottobre e che comporta un aumento fino al 40% del costo degli abbonamenti, riduzioni per gli under30, stazioni da rivitalizzare per una maggiore sicurezza, maggiore puntualità delle corse e semplificazione delle procedure di rimborso per ritardi e soppressioni delle corse.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Como usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como cancella l'Iva e diventa un Duty Free a cielo aperto. Obiettivo: attrarre gli stranieri

  • Nel cielo di Como lo spettacolo della cometa di Neowise, visibile a occhio nudo

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Lago di Como, prendono il sole completamente nudi: multati

  • 10 motivi per cui il Lago di Como è il più bello del mondo

  • Laura, negoziante guerriera, dice no a Como duty free

Torna su
QuiComo è in caricamento