Venerdì, 25 Giugno 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tasse, accuse e critiche al sindaco di Como

Una pioggia di accuse e critiche si sta abbattendo contro il sindaco Mario Lucini. Accuse e critiche, a dire il vero, provenienti in gran parte dalle parti politiche a lui avverse, vale a dire i gruppi di minoranza a Palazzo Cernezzi. Ma anche i...

Una pioggia di accuse e critiche si sta abbattendo contro il sindaco Mario Lucini. Accuse e critiche, a dire il vero, provenienti in gran parte dalle parti politiche a lui avverse, vale a dire i gruppi di minoranza a Palazzo Cernezzi. Ma anche i sindacati Cgil, Cisl e Uil si sono schierati contro il primo cittadino per la decisione di alzare all'aliquota massima l'Irpef (portata per tutti allo 0,8 per cento) e di fissare la Tasi all'aliquota massima possibile, cioè il 3,30 per mille.

I primi a farsi sentire sono stati i consiglieri di minoranza giovedì sera in consiglio comunale, intervenuti in sede di dichiarazioni preliminari (ma promettono battaglia nella discussione del bilancio di previsione). Ada Mantovani (Adesso Como) ha sottolineato l'esigenza di "valutare la necessità di individuare come assessora al Bilancio una figura con competenze specifiche (attualmente la delega al Bilancio è nelle mani di Lucini, ndr) perché bisogna capire se l'innalzamento delle tasse sia davvero l'unica manovra per recuperare risorse". bordoli-7

Durissima Laura Bordoli (NCD): "Con queste tasse si massacra la fascia media. Forse i cittadini sarebbero stati più ben disposti ad accettare queste tasse se ci fosse stata una reale battaglia all'evasione fiscale e ai finti residenti in Svizzera. L'amministrazione aveva annunciato una task-force per recuperare risorse proprio grazie alla lotta all'evasione, ma non ci sono stati risultati. State dimostrando incapacità di programmare e di ragionare sui risparmi. Inoltre avete applicato la Tasi solo per i proprietari di immobili, ma questo non è giusto, perché si tratta di una tassa sui servizi di cui usufruiscono tutti i cittadini, anche gli inquilini in affitto".

SergioGaddiPer l'ex assessore al Bilancio, Sergio Gaddi (Forza Italia) " un tale innalzamento di tasse non si era mai visto. Questi aumenti, tra l'altro, giungono dopo altri aumenti già applicati, come quello sui servizi scolastici. Mi chiedo come faranno i consiglieri di maggioranza a votare una simile stangata che va oltre i limiti della decenza e della tolleranza".

fermi-alessandro-2Sul tema è intervenuto anche il consigliere regionale di Forza Italia, Alessandro Fermi, in qualità di coordinatore provinciale del partito: "Da amministratore conosco le difficoltà dei comuni ma so anche che arrivare ad applicare il massimo della tassazione su Irpef, Tasi e Imu significa non amministrare. Perché superare le difficoltà di bilancio alzando le tasse comunali e facendo pagare ai cittadini l'incapacità di altre scelte sono bravi tutti. Tutti. E' semplicissimo. Più che Como cambia passo qui mi sembra solo Como paga tasse. Inaccettabile comunque, ma ancor più se si aggiunge che ad oltre due anni dall'elezione non si è ancora visto nulla, tranne il massimo del prelievo fiscale".

Si parla di

Video popolari

Tasse, accuse e critiche al sindaco di Como

QuiComo è in caricamento