Politica

Il Tar dà ragione al Comune di Como. Il sindaco: "Avanti col progetto Ticosa"

Novità sul progetto di riqualificazione dell'area ex Ticosa: il Tar ha riconosciuto legittima la delibera con cui il consiglio comunale ha adottato il Piano integrato di Intervento della Ticosa, annullando soltanto due emendamenti (il 3 e il 14)...

progetto-ticosa

Novità sul progetto di riqualificazione dell'area ex Ticosa: il Tar ha riconosciuto legittima la delibera con cui il consiglio comunale ha adottato il Piano integrato di Intervento della Ticosa, annullando soltanto due emendamenti (il 3 e il 14) approvati in sede di adozione del Pii, nel luglio 2010. Multi, infatti, aveva citato l'amministrazione comunale davanti al Tar chiedendo di ritirarsi dall'affare considerando il Comune inadempiente.

Allo stato attuale il contratto preliminare vincola ancora le parti e la delibera è efficace con le modifiche apportate dalla decisione dei giudici amministrativi. "La decisione dei giudici conferma la bontà del lavoro svolto - commenta il sindaco Stefano Bruni - sia nella fase istruttoria del Pii sia in sede di predisposizione della delibera di adozione. Adesso procederemo senza indugio alla verifica dei tempi per le modalità di approvazione definitiva del Piano integrato di intervento, in coerenza con il contenuto della sentenza, anche avuto riguardo alla valorizzazione della Basilica di Sant'Abbondio".

I due emendamenti annullati, il 3 il 14, erano stati rispettivamente presentati da Dario Valli (Area 2010) e Claudio Corengia (Pdl). Il primo poneva un tetto massimo di spesa che il Comune poteva accollarsi per i lavori di spostamento della strada (via Grandi). Il secondo chiedeva che ogni modifica apportata al progetto in sede di realizzazione edilizia dovesse passare dal consiglio comunale per essere approvata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Tar dà ragione al Comune di Como. Il sindaco: "Avanti col progetto Ticosa"

QuiComo è in caricamento