Politica

Stop alla moschea di Cantù. Esulta la Lega

La moschea di Cantù non si può fare. Lo ha annunciato il sindaco Claudio Bizzozero. La colpa sarebbe delle restrizioni imposte dalla nuova legge regionale. La Lega Nord esulta. Il parlamentare canturino (nonché consigliere comunale di Cantù)...

preghiera-islam-ramadan

La moschea di Cantù non si può fare. Lo ha annunciato il sindaco Claudio Bizzozero. La colpa sarebbe delle restrizioni imposte dalla nuova legge regionale. La Lega Nord esulta. Il parlamentare canturino (nonché consigliere comunale di Cantù) Nicola Molteni parla di "grande vittoria" per il Carroccio. "Una grande vittoria della Lega Nord - commenta Molteni - questa è una giornata di trionfo per la sicurezza e per il nostro territorio, liberato dal fardello e dal pericolo di una moschea, in un momento di grave allarme terrorismo. Grazie a Roberto Maroni, grazie alla Lega, grazie a chi, con noi, ci ha creduto". Lo stop alla moschea a Cantù è per Molteni - uno "schiaffo politico al sindaco Claudio Bizzozero che in questi mesi non ha risparmiato insulti alla Lega. Ma noi alle offese abbiamo reagito con il cervello e con i fatti". Oggi il primo cittadino "si

"Abbiamo frenato l'insano progetto di un'amministrazione pericolosa che, evidentemente, avrebbe voluto consegnare la nostra comunità all'islamizzazione. La nostra battaglia politica non si ferma qui. Continueremo a vigilare. Di questo sindaco non mi fido, cercherà in tutti i modi di assecondare i voleri della comunità musulmana. Ma noi siamo qui per impedirglielo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alla moschea di Cantù. Esulta la Lega

QuiComo è in caricamento