Sabato, 23 Ottobre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stefania Craxi a Como per promuovere il presidenzialismo

Allo Yacht Club di Como si è parlato di "presidenzialismo" con Stefania Craxi, presidente dei “Riformisti italiani” e promotrice del comitato “Scegliamoci la Repubblica”. Giovedì al convegno dal titolo “Presidenzialismo: strada per la modernità”...

Allo Yacht Club di Como si è parlato di "presidenzialismo" con Stefania Craxi, presidente dei “Riformisti italiani” e promotrice del comitato “Scegliamoci la Repubblica”. Giovedì al convegno dal titolo “Presidenzialismo: strada per la modernità” hanno partecipato Federica Simone, responsabile del comitato comasco Riformisti italiani, il costituzionalista Giovanni Guzzetta, l’imprenditore Romano Perissinotto, Marco Tizzoni, consigliere regionale della Lombardia e Nicola Carnovale, coordinatore della segreteria nazionale dei Riformisti italiani. “Abbiamo depositato in tutti i comuni, quindi anche in quello di Como, il modulo per firmare questa che è una proposta di legge di iniziativa popolare – ha commentato Stefania Craxi – Chiediamo che in questo Paese si dia vita a un sistema presidenziale”. La sua idea è di fornire al Paese un sistema di governo certo, efficiente, responsabile e veloce per poter uscire al più presto dalla crisi.

“Occorre un vero e proprio shock costituzionale e istituzionale per uscire dalla crisi - ha spiegato – La Costituzione non può essere un totem”. La ricetta ipotizzata è di passare al più presto al sistema presidenziale e adeguare il sistema istituzionale italiano a un mondo che è cambiato. Durante l’intervista a Stefania Craxi non si è però parlato soltanto di politica ma si è lasciato spazio anche a qualche ricordo. La Craxi ha ricordato che il nonno è stato il primo prefetto della liberazione a Como e che il padre, Bettino, ha mosso i primi passi nei corridoi della prefettura di Como. Infine, ha confidato: “Ho abitato per tre anni e mezzo ad Anzano del Parco, sono stati i più belli della mia vita”.

Si parla di

Video popolari

Stefania Craxi a Como per promuovere il presidenzialismo

QuiComo è in caricamento