rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Politica

Sindaco di Como, il candidato della Lega qual è?

Landriscina o un nome di partito? La battaglia nel centrodestra è solo all'inizio

Mentre a sinistra di ufficiale ci sono solo i candidati già "bruciati", con la pentola pronta a friggere a fuoco lento altri nomi, a destra, tra le fila della maggioranza che governa la città, disunita intorno al sindaco Landriscina, i partiti si stanno sfidando a volto scoperto. Come abbiamo riferito ieri in questo articolo, la mossa di Fratelli d'Italia, che ha proposto ufficialmente il nome di Stefano Molinari, ha di fatto delegittimato nella coalizione l'eventuale riconferma del sindaco uscente, già inviso a Forza Italia dove invece sembra prendere quota, non si sa con quale forza reale, il nome dell'assessore alla Cultura Livia Cioffi.

Ed è qui che entra in gioco la Lega e la mossa "sinistra" di andare alle primarie. Con quale nome? Secondo voci non del tutto campate in aria, il candidato potrebbe essere ancora lo stesso Landriscina. Una mossa che se da un lato potrebbe spiazzare gli avversari, dall'altro rischierebbe di mettere in luce la debolezza della Lega di Salvini. Che, si sa, a Como non ha mai raccolto troppi proseliti. 

E allora resta da capire, una volta sondati gli umori della città, non certo entusiasta dell'operato di questa giunta, se la Lega metterà in gioco un proprio nome, magari chiedendo un sacrificio ad Alessandra Locatelli, l'unico nome di bandiera con una certa esperienza a Como, o se invece si ricorrerà nuovamente, più difficile a questo punto, ad un altro candidato civico. Di certo non si torna indietro, la partita è appena iniziata. 

Ma tutti, Salvini compreso, sanno che presentarsi alle eliminatorie con Landriscina sarebbe un rischio notevole. Tanto grosso che la finale, insieme al candidato del centrosinistra, che non sarà certo Maurizio Traglio, potrebbe giocarsela Alessandro Rapinese. Che al momento, per dirla tutta, ha le stesse possibilità di finire al ballottaggio anche con il centrodestra. E allora sì che ne vedremmo delle belle. Nessuno lo nomina ma Rapinese resta il vero spauracchio di tutti. E di fatto, al momento, l'unico candidato certo. È vero, finora non gli è andata benissimo, tuttavia a Como circolano diverse voci che dicono: "Li abbiamo provati tutti, perché non farlo con Rapinese?". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindaco di Como, il candidato della Lega qual è?

QuiComo è in caricamento