Politica Viale Giancarlo Puecher

Problema sicurezza nell'area dei giardini a lago, Zoffili chiede un presidio fisso di militari

Spaccio, vandalismi, aggressioni, furti: anche fare la spesa al supermercato può essere pericoloso

Potrebbe sembrare un'esasperazione giornalistica, ma non lo è. Chi frequenta la zona dei giardini a lago e chi si reca spesso al supermercato Carrefour di via Recchi sa che la situazione è problematica: la percezione di sicurezza in questa zona è forse ai minimi storici, a causa della presenza di gruppi di individui che, dediti all'abuso di alcol (e forse anche sostanze stupefacenti) sono troppo spesso protagonisti di episodi a dir poco sgradevoli. Non parliamo solo di semplici "furtarelli" dagli scaffali del supermercato, ma anche di borseggi, aggressioni e molestie ai danni di passanti e clienti. Una situazione che sebbene trovi la sua massima espressione nell'area immediatamente adiacente al supermercato, si estende in realtà in tutta la zona dei giardini dove sistematicamente devono intervenire le forze dell'ordine per sedare liti, fermare ladri, placare aggressioni e bloccare spacciatori.
Eugenio Zoffili
Purtroppo, come spesso accade, quando la polizia interviene qualcuno ci è ormai già andato di mezzo. E' il caso, per esempio, della guardia giurata ferita da un ubriaco nella notte tra il 29 e il 30 agosto 2020. Si è trattato dell'ennesimo episodio che, unito ad altri recenti, ha indotto il deputato leghista Eugenio Zoffili a preannunciare la richiesta di un presidio fisso di militari per controllare la zona 24 ore su 24.
"La misura è colma - ha dichiarato il parlamentare erbese - il ministro dell’Interno Lamorgese deve rafforzare subito gli organici delle forze dell’ ordine nel Comasco e bisogna chiudere i porti come faceva Matteo Salvini. La zona dei giardini a lago, dove c’è anche questo supermercato e che dovrebbe essere il salotto di Como, è in mano a balordi e spacciatori e deve avere un presidio fisso con militari h24, giorno e notte. Di questi delinquenti non ne abbiamo bisogno, vanno rispediti subito nel loro Paese”. Zoffili, ha fatto sapere, dunque, che si impegnerà a riochiedere formalmente tale presidio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Problema sicurezza nell'area dei giardini a lago, Zoffili chiede un presidio fisso di militari

QuiComo è in caricamento