Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Servizi sociali di Como, il 56% delle famiglie aiutate sono straniere

Interrogazione di Rapinese: "Quanto spende l'amministrazione?"

Alessandro Rapinese

Oltre la metà delle famiglie aiutate dal settore Servizi sociali del Comune di Como sono straniere. E' il dato emerso nella commissione 3 che si è riunita lunedì 13 novembre 2017 a Palazzo Cernezzi. Il dato è stato fornito ai consiglieri commissari dalla diregente del settore Franca Gualdoni. Un dato che ha suscitato diverse richieste di approfondimento del tema, soprattutto alla luce del fatto che sebbene le famiglie in carico ai servizi sociali del capoluogo siano il 56 per cento dei nuclei familiari che usufruiscono di tali servizi, il costo che necessario al loro sostegno potrebbe essere ben superiore al 56 per cento del totale. 

Il dubbio e la richiesta di un'attenta analisi della questione sono stati espressi in un intervento preliminare nella seduta consiliare di lunedì 13 novembre dal consigliere d'opposizione Alessandro Rapinese (lista Rapinese Sindaco). "Sono orgoglioso di quello che fa la mia città - ha detto Rapinese preannunciando un'interrogazione - ma senza pregiudizi occorre analizzare più nel profondo la questione partendo dalla valutazione di quanto esattamente il Comune spende per aiutare famiglie straniere".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizi sociali di Como, il 56% delle famiglie aiutate sono straniere

QuiComo è in caricamento