Politica

Dopo tanto rumore, ecco le sedie sotto il Broletto

Il Comune sta predisponendo un bando per i servizi di service durante i concerti

Saranno state la minaccia di "sciopero" delle Bande, sarà stata la stampa che ha raccolto e reso pubblica la protesta, sta di fatto che alla fine  il tempo, le persone e i mezzi sono stati trovati. E anche il buonsenso che spetta a una amministrazione pubblica. Come potete vedere dalla foto scattata questa mattina, le tanto discusse sedie, già traballanti per una certificazione ottenuta con qualche affanno, sono state infatti prelevate dal magazzino di Camerlata, consegnate in città da un mezzo del Comune e accastatate sotto il Broletto, pronte quindi ad essere utilizzate per i prossimi eventi delle bande, in particolare quello per la Festa della Repubblica del 2 giugno.
Intanto da Palazzo Cernezzi si apprende che è infase di preparazione un bando per assegnare il servizio service ai concerti estivi. Il bando dovrebbe coprire sia gli eventi promossi dal Comune a partire da luglio sia quelli a cui verrà concesso il patrocinio.  Ora si attendono segnali da Palazzo Cernezzi per capire come si svilupperà l'estate culturale in città, passaggio cruciale sarà quello di lunedì 28 maggio in Commissione Cultura. Non si parlerà solo di eventi ma anche di alcuni nodi di cui si discute da tempo: il destino del Politeama, l'ipotesi di trasformare la Casa del Fascio in un luogo di cultura del razionalismo, il futuro di Villa Olmo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo tanto rumore, ecco le sedie sotto il Broletto

QuiComo è in caricamento