Politica Via Bellinzona, 210

Ancora distrutta, non c'è pace per l'insegna di benvenuto a Monte Olimpino

Il consigliere Martinelli: "Provvedere subito alla rimozione, così è un pessimo biglietto da visita per la città"

Non c'è pace per la scritta "Benvenuti a Como" che campeggia, o meglio, campeggiava sull'aiuola della rotatoria di Monte Olimpino a Como, all'uscita dell'autostrada. Nella notte tra mercoledì 4 e giovedì 5 aprile 2018 l'arredo urbano che dà il benvenuto a Como per chi esce dalla A9 è stato distrutto. Non si pensa a un atto vandalico ma a un tir che possa avere divelto e danneggiato la scritta mentre percorreva la rotonda.

Ad ogni modo, a distanza di alcuni giorni quello che dovrebbe essere un biglietto da visita della città sembra essersi trasformato in un monito che mette in guardia chi arriva avvisandolo che "a Como la manutenzione di strade e aiuole è pessima".

Si sta occupando di questo piccolo ma simbolico problema il consigliere comunale Paolo Martinelli (Rapinese Sindaco): "Posso capire che serva tempo per ripristinare la scritta, però la si potrebbe rimuovere del tutto in un paio d'ore ed evitare questa figuraccia, perché  così malconcia non è una bella presentazione per la nostra città nei confronti di chi viene a visitarla".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora distrutta, non c'è pace per l'insegna di benvenuto a Monte Olimpino

QuiComo è in caricamento