L'annuncio del ritorno al Broletto dell'Infopoint scatena Fanetti e Legnani

Gli esponenti del Pd comasco: "L'amministrazione pasticcia ma a rimetterci è sempre la città"

Infopoint al Broletto

Vedremo se dopo le parole seguiranno i fatti. Ma nessuno può negare che il trasferimento dell'Infopoint dal Broletto a via Albertolli (dove il Comune paga un affitto) sia stato un vero e proprio fallimento. Le intenzioni del neo assessore al Turismo Livia Cioffi, hanno subito scatenato le reazioni dell'opposizione. I primi a prendere posizione sono stati Stefano Fanetti e Tommaso Legnani, rispetivamente capogruppo PD in Comune e Segretario Cittadino del Partito Democratico: “Fa e disfa, le sempar un lavurà” è il vecchio adagio che coglie perfettamente l’essenza dell’annosa e triste vicenda dell’infopoint di Como. Spostato dalla sua sede scelta dall’amministrazione Lucini sotto al Broletto alla sfortunatissima location in via Albertolli, l'infopoint è pronto a tornare di nuovo al Broletto adesso che l'assessore Cioffi si è insediato. Insomma, si è demolito un ottimo servizio ai visitatori e ora si sta tentando di metterci una pezza. Il detto popolare riassume anche l’esperienza politica dell’amministrazione Landriscina nei suoi primi tre anni di vita: cambiano gli assessori ma l’amministrazione continua a girare in tondo e sconfessando di fatto le proprie posizioni. Sarebbe comico vedere la giunta Landriscina dare ragione a chi nel mandato precedente ha deciso di aprire l’infopoint al Broletto, se non fosse per il danno che è stato fatto al turismo cittadino con un'emorragia di accessi dovuta al cambio di posizione del punto informazioni”.

broletto-infopoint-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“E’ poi singolare - concludono i due esponenti Dem - che Forza Italia, dopo l’abbandono del 2018 dettato, come spiegato a mezzo stampa in questi giorni,"dall’impressione e dalla sensazione concreta che l’amministrazione comunale avesse purtroppo imboccato una strada pericolosa che l’avrebbe portata all’irrilevanza politica e amministrativa", rientri criticando l'immobilismo politico della squadra con cui si è appena ricongiunta. Non il più rassicurante degli inizi. Come se non bastasse, l’assessore Gervasoni ha dichiarato di non voler “fare promesse” e Cioffi ha ammesso di non essersi “strappata le vesti” per l’incarico e di non voler fare proclami. Mancano due anni alla fine del mandato. I lavori pubblici sono un settore delicato con nodi enormi da risolvere. La cultura è un ambito di fatto inesistente a Como. Il Turismo è un comparto tutto da ricostruire. Tutto questo solleva pesanti interrogativi. Oltre a chiederci se non fosse stato il caso di dare questi incarichi a qualcuno che le vesti se le sarebbe stracciate volentieri per Como, abbiamo un dubbio: il rimpasto permetterà finalmente a Como di beneficiare di una direzione politica unica, coerente e continuativa? Oppure la città dovrà seguire il triste destino dell’Infopoint con un’amministrazione che fa e disfa pur di rivendicare qualche merito?”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

  • Omicidio in piazza San Rocco a Como: ucciso don Roberto Malgesini

  • Lago di Como, Chiara Ferragni a Blevio con Fedez e la pizza clandestina

  • Chi era don Roberto Malgesini: un vero prete "di strada", in aiuto dei più deboli

  • A Como la gara a chi mangia più arrosticini: il record da battere è 51

  • Sagre e street food: un goloso fine settimana a pochi chilometri da Como

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento