Politica

Da Regione 3,5 milioni di euro a Dongo, Tremezzina e Val D'Intelvi

Per favorire imprese produttive, distribuzione commerciale, turismo e servizi delle comunità montane

Erbonne

Gli esiti del bando Asset (Accordi per lo sviluppo socio economico dei territori montani) - l'iniziativa regionale rivolta ai Comuni per favorire il mantenimento e il reinsediamento di imprese produttive (artigiane e industriali), della distribuzione commerciale, del turismo e dei servizi - sono stati comunicati ieri dall'assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia.

"Il nostro obiettivo - ha detto Mauro Parolini - era quello di innescare una scintilla: rilanciare l'occupazione e l'imprenditorialita', favorire l'avvio di nuove imprese e rendere piu' attrattivi i territori montani. E la risposta delle realtà locali è stata sorprendente, con ben 21 progetti di sviluppo che finanziamo impiegando 6,3 milioni di Euro".

Su Lario sono tre le amministrazioni coinvolte:

1) Dongo, 'Commercio e turismo in rete sul lago di Como', 1.146.199 euro; aree di intervento: Mantenimento e crescita del tessuto imprenditoriale 275.000 euro, Promozione, animazione e marketing 25.000 euro, Interventi pubblici per lo sviluppo socio economico 531.199 euro.

2) Tremezzina, 'Unire il lago per lo sviluppo del territorio', 1.299.992 euro; aree di intervento: Mantenimento e crescita del tessuto imprenditoriale 525.000 euro, Promozione, animazione e marketing 435.001 euro, Interventi pubblici per lo sviluppo socio-economico 321.990 euro.

3) Comunita' montana Lario Intelvese, 'Val d'Intelvi cuore verde della Lombardia', 1.147.500 euro; aree di intervento: Mantenimento e crescita del tessuto imprenditoriale 690.000 euro, Conoscere per tornare: promozione, animazione e marketing 32.500 euro, Sviluppo socio economico del territorio 425.000 euro. 

"Si va dalle azioni per rafforzare il tessuto imprenditoriale e commerciale - ha aggiunto Parolini - il riutilizzo degli spazi sfitti, passando per le iniziative di promozione turistica, animazione e marketing territoriale, interventi pubblici e infrastrutturali, riqualificazioni e abbellimenti dei centri urbani. Ci sono anche progetti di accordi con le banche locali - ha spiegato Parolini -per favorire il credito agevolato alle imprese, bandi e incentivi per facilitare l'apertura di nuove aziende".

"Un terzo dei comuni lombardi e' costituito da aree montane. Molte di queste - ha concluso Parolini - hanno subito negli ultimi anni fenomeni di spopolamento, malgrado le potenzialità e la presenza di importanti tradizioni imprenditoriali e risorse turistiche. Asset è stata pensata proprio come antidoto contro questi fenomeni, un aiuto concreto ai Comuni montani che punta a rilanciare questi territori in modo condiviso e a stimolare l'integrazione tra privato e pubblico, tra produzione, commercio, artigianato, turismo e servizi di pubblica utilità. Ora aspettiamo di raccogliere i frutti di questo grande impegno".


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Regione 3,5 milioni di euro a Dongo, Tremezzina e Val D'Intelvi

QuiComo è in caricamento