Politica

Referendum Libeskind, pronta la proposta per eliminare il quorum

E' pronta la proposta di delibera per modificare lo statuto del Comune di Como e il regolamento per i referendum consultivi. Lo scopo? Elimare il quorum del 40%. La proposta è del consigliere di Adesso Como Alessandro Rapinese in vista del...

monumento-libeskind-rendering-5

E' pronta la proposta di delibera per modificare lo statuto del Comune di Como e il regolamento per i referendum consultivi. Lo scopo? Elimare il quorum del 40%. La proposta è del consigliere di Adesso Como Alessandro Rapinese in vista del referendum da lui stesso proposto per chiedere ai comaschi se vogliono o meno l'opera di Libeskind sulla diga foranea. La delibera aveva bisogno di almeno 7 firme di altrettanti consiglieri per essere portata in discussione in consiglio. alessandro-rapineseRapinese oltre ad avere incassato le firme di sette colleghi di opposizione (Veronelli, Gaddi, Butti, Mantovani, Ajani, Ceruti e Molteni) ha ottenuto anche quella di una consigliera di maggioranza, Eva Cariboni (Amo la mia città). In realtà ieri sera, a margine della seduta consiliare, si è appreso che ci sarebbero un paio di altri consiglieri di maggioranza disposti a votare a favore della proposta di Rapinese di eliminare il quorum.

Togliere il quorum significherebbe che al momento del referendum conterebbe solo chi va a votare. Chi non si recasse alle urne non potrebbe incidere sull'esito del referendum consultivo. Per la precisione la proposta di Rapinese è duplice: le modifiche apportate al regolamento consentirebbero in linea teorica di abbattere i costi per l'organizzazione del referendum grazie alla riduzione del numero di scrutatori e delle sedi in cui sarà possibile votare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum Libeskind, pronta la proposta per eliminare il quorum

QuiComo è in caricamento