Domenica, 20 Giugno 2021

Referendum Lega Nord, dal 29 marzo raccolta firme

La Lega Nord raccoglie firme per indire un referendum composto da 5 quesiti. Da domani (sabato 29 marzo) si potrà firmare a Como e provincia in 50 gazebo ma anche nei Comuni dove sono depositati i cinque quesiti che spaziano dai temi del lavoro...

La Lega Nord raccoglie firme per indire un referendum composto da 5 quesiti. Da domani (sabato 29 marzo) si potrà firmare a Como e provincia in 50 gazebo ma anche nei Comuni dove sono depositati i cinque quesiti che spaziano dai temi del lavoro all'immigrazione, passando per la problematica della prostituzione. "Oltre alla riforma Fornero - ha spiegato Eugenio Zoffili, responsabile nazionale del referendum - vogliamo abrogare la legge Merlin per tassare la prostituzione e recuperare 4 miliardi di euro totalmente evasi. Vogliamo abrogare anche la legge Mancino per non mandare in carcere i responsabili di reati di opinione. E ancora, vogliamo eliminare le prefetture e cambiare la legge che consente agli immigrati senza cittadinanza, ma provvisti del solo permesso di soggiorno, di partecipare ai concorsi pubblici".

I quesiti referendari e le modalità della raccolta firme a Como e provincia sono stati presentati in conferenza stampa nella sede comasca del Carroccio in via Garibaldi da Zoffili, dal parlamentare Nicola Molteni e dal consigliere regionale Dario Bianchi che hanno tenuto a precisare che "questa volta si può firmare non solo nel Nord Italia ma anche a livello nazionale visto che i quesiti sono depositati in tutti i Comuni". Per potere diventare referendum ogni quesito deve raccogliere almeno 500mila firme. Tutte le informazioni sul sito vieniafirmare.org

Si parla di

Video popolari

Referendum Lega Nord, dal 29 marzo raccolta firme

QuiComo è in caricamento