Rapinese e l’amianto sotto l’ospedale: “Questa è Comorra!”

L'idea sembra una simpatica trovata, ma è seria: una maglietta con la scritta “Comorra”. L'ha pensata il consigliere comunale di opposizione, Alessandro Rapinese (Area 2010) che questa sera (lunedì 19 luglio) si è presentato in aula così vestito...

L'idea sembra una simpatica trovata, ma è seria: una maglietta con la scritta “Comorra”. L'ha pensata il consigliere comunale di opposizione, Alessandro Rapinese (Area 2010) che questa sera (lunedì 19 luglio) si è presentato in aula così vestito. Chiaro l'accostamento al libro di Roberto Saviano citato dallo stesso Rapinese nella sua dichiarazione preliminare a inizio seduta, nella quale ha parlato del caso dei rifiuti pericolosi che potrebbero essere stati sepolti sotto il nuovo ospedale Sant'Anna. “Non voglio che Como – ha detto Rapinese – diventi luogo dove la criminalità organizzata possa fare quello che fa in altre zone d'Italia. Non voglio che un giorno vengano a bussare alla mia vetrina per chiedermi il pizzo. Serve un chiaro segnale da parte della nostra amministrazione”. Ecco perché Rapinese ha presentato una mozione urgente che impegna il sindaco “a compiere tutte quelle azioni che possano evitare il rischio di infiltrazioni di organizzazioni malavitose nella economia comasca”. La mozione di Rapinese prende le mosse dalla considerazione del fatto che nella pubblica amministrazione “le grandi opere generano grandi appalti e pertanto anche un potenziale grande interesse delle organizzazioni criminali”.

Si parla di

Video popolari

Rapinese e l’amianto sotto l’ospedale: “Questa è Comorra!”

QuiComo è in caricamento