Mercoledì, 17 Luglio 2024
Politica

Frana di Civiglio, residenti in consiglio comunale: "Protesta silenziosa contro il sindaco"

Alcuni cittadini accusano il primo cittadino di non avere risposto alla loro richiesta di incontro

La frana di Civiglio del 16 maggio scorso ha comportato la chiusura della strada. Chiusura che sta mettendo a dura prova la pazienza dei residenti che si trovano ad affrontare notevoli disagi logistici. Nel frattempo, in attesa della conclusione degli approfondimenti sulla stabilità del terreno e sulle modalità di intervento (il terreno franato sussiste su una proprietà privata e spetta quindi al privato intervenire) il Comune di Como ha attivato il servizio Auser Basso Lario: il trasporto dei cittadini di Civiglio che si trovano impossibilitati a raggiungere le strutture ospedaliere per espletare incombenze di natura socio sanitaria, con la collaborazione di Auser Basso Lario (prenotazioni al 345 779 5225 il martedì e il giovedì dalle ore 9 alle ore 11).

Un concreto aiuto che però non risolve tutti i disagi subiti dai residenti, i quali affermano di avere richiesto un incontro al sindaco Alessandro Rapinese per potersi confrontare sulla problematicità della situazione. Tra i residenti è partito quindi un tam tam per ritrovarsi in consiglio comunale. In un messaggio diffuso via WhatsApp si legge: "Per tutti gli abitanti di Civiglio: diffondete il più possibile. Il sindaco non ha dato risposta alla nostra richiesta di incontro, quindi, secondo quanto ci siamo detti giovedì scorso, ci troviamo tutti a fare presenza (silenziosa se non ci faranno parlare) di protesta in consiglio comunale lunedì 17 alle 19".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frana di Civiglio, residenti in consiglio comunale: "Protesta silenziosa contro il sindaco"
QuiComo è in caricamento