Venerdì, 24 Settembre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Primarie Pdl Como: "I dirigenti locali non conosceranno i nomi di chi ha votato"

I vertici del Pdl sono venuti a Como per lanciare le primarie del 4 marzo nelle quali si sfidano Sergio Gaddi e Laura Bordoli. Nella sala dell'hotel Palace, prima di partecipare a un convegno sul tema, è stata indetta una conferenza stampanella...

I vertici del Pdl sono venuti a Como per lanciare le primarie del 4 marzo nelle quali si sfidano Sergio Gaddi e Laura Bordoli. Nella sala dell'hotel Palace, prima di partecipare a un convegno sul tema, è stata indetta una conferenza stampanella quale sono intervenuti, oltre al coordinatore provinciale Alessio Butti, anche il coordinatore regionale Mario Mantovani, il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, Mariastella Gelmini, Mario Valducci e Ignazio La Russa, arrivato in ritardo sul finire della conferenza insieme a Daniela Santanché.

Un aspetto importante del voto del 4 marzo è stato illustrato da Mario Valducci, responsabile Enti locali del Pdl: "Potremo conoscere in tempo reale il numero dei votanti alle primarie ma non i nominativi. I nomi di chi ha votato non saranno messi a disposizione dei dirigenti locali del partito".

La Russa, un po' provocatoriamente, ha auspicato che i due candidati possano trovare un'intesa e che uno dei due possa ritirarsi per appoggiare l'altro, prima del voto delle primarie.

La Gelmini ha auspicato per le amministrative una lista in cui non è scontato chi venga eletto: "Una lista che dia una forte scelta agli elettori". Ma ha ovviamente anche sottolineato che la scelta del candidato sindaco è ancora più importante: "Abbiamo due candidature di grande valore: Sergio Gaddi, noto per il suo impegno sul fronte della cultura e delle mostre, e Laura Bordoli, presidente dell'associazione nazionale dei revisori dei conti. Il Pdl è stato in grado di offrire due profili qualitativi.

Formigoni si è mostrato orgoglioso della scelta delle primarie: "Chi vincerà le primarie sarà il competitor più accreditato per la vittoria tra il 6 e il 20 maggio, perché il Pdl si ripresenta per compiere un servizio ai cittadini, all'elettorato moderato di Como che è una città dalla chiarissima identità, produttiva, avanzata, moderna, e il Pdl vuole continuare a servire questa città attraverso la scelta degli uomini e delle donne giuste".

Si parla di

Video popolari

Primarie Pdl Como: "I dirigenti locali non conosceranno i nomi di chi ha votato"

QuiComo è in caricamento