Venerdì, 18 Giugno 2021

Primarie Pdl Como: tensioni alla presentazione ufficiale dei candidati

Presentate ufficialmente le primarie del Pdl di Como. Si tratta del primo esperimento primarie in Lombardia per quanto riguarda il Pdl. A mezzogiorno nella sede del parito il coordinatore e il vice, Alessio Butti e Patrizio Tambini, hanno...

Presentate ufficialmente le primarie del Pdl di Como. Si tratta del primo esperimento primarie in Lombardia per quanto riguarda il Pdl. A mezzogiorno nella sede del parito il coordinatore e il vice, Alessio Butti e Patrizio Tambini, hanno illustrato i dettagli sullo svolgimento delle primarie (data scelta il 4 marzo) e hanno presentato i tre candidati ufficiali: Sergio Gaddi, Laura Bordoli e Federica Simone. Non sono mancate tensioni durante la conferenza stampa. Molte delle domande dei giornalisti sono state rivolte alla "outsider" della politica, vale a dire la Bordoli, forse proprio per il fatto di essere la meno nota rispetto alla Simone e Gaddi che siedono in consiglio da diversi anni.

Polemica della Simone - A esternare con spirtio critico alcune perplessità, in polemica con il coordinamento provinciale del Pdl, è stata la Simone che ha dichiarato di essersi voluta candidare in contrapposizione alla Bordoli e alla scelta del Pdl di cercare fuori dal partito un volto femminile, una persona non tesserata. La Simone ha criticato la Bordoli che non ha voluto dire chi l'abbia sollecitata a candidarsi: "Io non ho problemi a dirlo, sono stata spinta da Giorgio Pozzi, non vedo che problema ci sia a dichiararlo ai citadini nella totale trasparenza. Voglio sperare che la Bordoli non sia favorita da un appoggio del partito che viene negato agli altri candidati alle primarie".

Gaddi lanciatissmo - L'assessore Sergio Gaddi ha mostrato di essere già in pieno spirito elettorale e nel presentare la sua candidatura oggi in conferenza ha anche colto l'occasione per elencare alcuni impegni che intende rispettare qualora diventasse sindaco di Como: "Il modello di gestione del settore Cultura, che ha dato risultati indiscutibili, sarà applicato all'intera amministrazione".

Tutti critici su Bruni - Tutti e tre i candidati hanno voluto prendere le distanze dall'amministrazione in scadenza del sindaco Stefano Bruni. La Bordoli, pur non entrando nel merito dell'azione prettamente politica di Bruni, ha spiegato che "facendo il revisore dei conti in Comune, e quindi avendo un ruolo tecnico, mi sono potuta rendere conto di alcune criticità su cui vorrei lavorare per trovare una soluzione". Più difficile smarcarsi dall'amministrazione di Bruni per Gaddi e la Simone che in questi anni hanno fatto parte della squadra di Bruni. Gaddi ha detto di avere "lavorato bene nell'ambito del mio assessorato, ma non ho potuto estendere ad altri settori il mio modello, cosa che invece vorrei fare qualora fossi sindaco". La Simone ha spiegato di essere "stata sempre critica nei confronti dell'amministrazione e ho sempre detto quello che pensavo, purtroppo, però, quando si è all'interno di un gruppo bisogna attenersi anche a una linea del gruppo stesso".

Come si vota e quando - La data fissata per le elezioni primarie del Pdl di Como è il 4 marzo. Potranno votare solo cittadini con il diritto di voto. Sarà presente almeno un seggio per ogni circoscrizione cittadina 8quasi sicuramente le sedi delle stesse circoscrizioni). Verrano a breve indicate le sedi ufficiali per poter votare. Il Pdl di Como ha chiesto alla direzione nazionale una deroga sull'aspetto contributivo. Il regolamento prevede infatti il costo di 1 euuro per i tesserati del Pdl e 3 euro per i non tesserati. Si vorrebbe equiparare il costo a 1 euro per tutti per favorire la più ampia partecipazione possibile. Allo spoglio e alla verifica delle schede sarà presente un rappresentante scelto da ciascun candidato per ognuno dei seggi.

Si parla di

Video popolari

Primarie Pdl Como: tensioni alla presentazione ufficiale dei candidati

QuiComo è in caricamento