Politica

Pdl in difficoltà, cerca contatti con Rapinese e Molteni?

La politica comasca in queste ore vive di indiscrezioni. I due schieramenti che vanno al ballottaggio hanno tempo fino a domenica per gli apparentamenti. La coalizione di Mario Lucini (centrosinistra) forte del risultato ottenuto al primo turno...

rapinese-molteni

La politica comasca in queste ore vive di indiscrezioni. I due schieramenti che vanno al ballottaggio hanno tempo fino a domenica per gli apparentamenti. La coalizione di Mario Lucini (centrosinistra) forte del risultato ottenuto al primo turno, prende tempo e studia il da farsi. Per il Pdl che ha ottenuto con la candidata Laura Bordoli poco più del 13% (contro il 35,54% di Lucini) le cose sono più complicate. Il rischio di perdere è altissimo. Le indiscrezioni si rincorrono, e diventa difficile discernere quali siano quelle fondate e quelle spifferate con un secondo fine.

Il Pdl arriva al ballottaggio con tutti i pronostici a sfavore. Ieri sera si è svolta la riunione fiume per decidere le strategie e lì si sono tirate le somme dei primi giorni post voto. Nel mare di indiscrezioni è spuntata anche una voce che affermerebbe cha da parte del Pdl ci sarebbe stato un tentativo di avvicinare addirittura Alessandro Rapinese di Adesso Como. La stessa voce afferma che Rapinese avrebbe risposto in malomodo. Indiscrezione smentita categoricamente e con forza dal coordinatore provinciale del Pdl Alessio Butti: "Non scherziamo, vi sembra possibile che io cerchi un avvicinamento con Rapinese? Siamo seri. Tra l'altro la decisione del Pdl e di tutti i 32 candidati è stata quella di non apparentarsi con nessuno". Anche la Bordoli smentisce: "Una indiscrezione del genere mi fa sinceramente ridere". E' altresì vero che stesso Alessio Butti, coordinatore provinciale del Pdl, prima delle elezioni aveva effettivamente detto che il partito guardava a tutte le liste civiche senza nessuna preclusione. Ma ufficialmente non ci sarebbe poi stato nessun contatto con nessuna delle liste civiche. Altre voci affermano che anche la lista Per Como di Mario Molteni sarebbe stata avvicinata da "emissari" del Pdl. Anche in questo caso, però, dal Pdl viene una forte smentita. Del resto sia Rapinese che Molteni hanno sempre combattuto in opposizione denunciando la cattiva amministrazione di Bruni e criticando le logiche partitiche che secondo loro avrebbero caratterizzato il Pdl. E se è vero quanto afferma Butti, cioè che è impensabile che il Pdl si avvicini a loro, altrettanto impensabile è che Rapinese e Molteni accettino di essere avvicinati dal Pdl, anche ora che il candidato sindaco è un volto nuovo, una donna come la Bordoli, proveniente dalla società civile.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pdl in difficoltà, cerca contatti con Rapinese e Molteni?

QuiComo è in caricamento