Mercoledì, 23 Giugno 2021

Il PD contro i tagli alla Navigazione: "Anche la Regione non fa nulla"

I tagli ai finanziamenti statali per la Navigazione del Lago di Como rischiano di compromettere la manutenzione dei natanti e numerosi posti di lavoro, soprattutto dei cosiddetti stagionali. L'allarme era stato già dato più volte in passato, ma il...

I tagli ai finanziamenti statali per la Navigazione del Lago di Como rischiano di compromettere la manutenzione dei natanti e numerosi posti di lavoro, soprattutto dei cosiddetti stagionali. L'allarme era stato già dato più volte in passato, ma il PD si vede costretto a intervenire nuovamente sulla questione. Stamattina in conferenza stampa la parlamentare Chiara Braga, il capogruppo regionale Luca Gaffuri e il segretario provinciale Luca Corvi sono intervenuti per delineare le pessime prospettive che attendono il trasporto lacuale del Lario a causa dei tagli previsti con il decreto mille proroghe. Qualcosa di più sul destino della Navigazione, ha spiegato Gaffuri, si potrà conoscere domani dopo che al Pirellone si sarà svolto il cosiddetto "question time" (domande brevi e serrate all'amministrazione regionale).

"La nostra richiesta - ha spiegato la Braga - è che lo Stato consenta alla Navigazione di potere utilizzare il proprio avanzo di gestione anziché doverlo per forza trasferire allo Stato. Altrimenti i tagli del 40% previsti metteranno in ginocchio la Navigazione". La Braga ha poi criticato l'assessore regionale ai Trasporti, Raffaele Cattaneo, poiché "solo l'8 gennaio ha preso in mano carta e penna per chiedere a noi parlamentari di presentare un emendamento al milleproroghe. Perché si interessa della questione solo ora? E' assurdo".

Per Corvi è fondamentale "che si attivino anche le amministrazioni locali, altrimenti non si potrà fare pressioni su Regione e Governo. A Como, per esempio, nessuno sta facendo nulla per i tagli". Intanto in consiglio provinciale è prevista la discussione di una mozione per impegnare il presidente e la giunta "ad assumere ogni inizativa utile presso il parlamento e il governo nazionale affinché siano reperite le risorse necessarie a garantire il servizio di navigazione lacuale" ad "attivarsi presso la Regione e il Governo per sollecitare l'assunzione delle misure necessarie alla regolamentazione della navigazione sui laghi di Como, Garda e Maggiore".

Si parla di

Video popolari

Il PD contro i tagli alla Navigazione: "Anche la Regione non fa nulla"

QuiComo è in caricamento