rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Politica

Nuovo regolamento nidi, le dure critiche del PD all'amministrazione Rapinese

"Penalizzati i genitori iscritti nelle liste di collocamento e nessuna garanzia sul servizio estivo"

Sono molteplici le criticità che il gruppo d'opposizione del PD in consiglio comunale ha evidenziato riguardo al nuovo regolamento degli asili nido approvato dall'amministrazione del sindaco Alessandro Rapinese.

La capogruppo Patrizia Lissi e i consiglieri Stefano Fanetti, Gabriele Guarisco e Stefano Legnani temono grosse ripercussioni sulla qualità del servizio. “La gestione Rapinese degli asili nido - dicono i consiglieri comunali del PD in una nota stampa - si prospetta come inquietante: dopo l’approvazione del nuovo regolamento in consiglio comunale è evidente come si stia facendo di tutto per prendere pesanti decisioni sulla pelle delle famiglie. Abbiamo chiesto che qualità e retta dei nidi che verranno esternalizzati siano le stesse delle strutture a conduzione comunale. Ma la maggioranza ha votato contro il nostro emendamento, rimuovendo ogni garanzia per i cittadini".

C'è poi la questione del servizio nido estivo: "Abbiamo chiesto garanzie che fosse coperto il mese di luglio: anche qui, il nostro emendamento è stato bocciato e dal 2024 non ci sarà alcuna certezza che questo servizio rimanga, lasciando la decisione alla discrezione della giunta".

Infine la preoccupazione per quei genitori che al momento non lavorano ma che essendo iscritti nelle liste di collocamento potrebbero trovarsi dall'oggi al domani nella necessità di una struttura a cui affidare i figli. "Si è addirittura deciso di penalizzare i genitori iscritti nelle liste di collocamento - affermano i consiglieri PD - per i quali non è prevista l'assegnazione di alcun punteggio per la graduatoria. Difficilmente questi, anche se trovassero un posto di lavoro, potrebbero accettarlo non avendo di fatto alcuna possibilità di inserire i loro figli nei nidi - spiegano i consiglieri, concludendo - Sono decisioni scellerate che rendono evidente un accanimento insensato di Rapinese contro le famiglie. Decisioni alle quali ci siamo opposti in Consiglio e alle quali continueremo ad opporci”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo regolamento nidi, le dure critiche del PD all'amministrazione Rapinese

QuiComo è in caricamento