Venerdì, 25 Giugno 2021
Politica

Il PD di Cantù presenta il programma e annuncia: "Sostenuti da Italia dei Valori"

Un centinaio di persone al centro civico di Vighizzolo, ha assistito alla presentazione del programma del candidato sindaco di Cantù per il PD, Antonio Pagani. La serata è stata caratterizzata da due momenti: una prima fase, in cui sono state...

pagani-programma-elettorale

Un centinaio di persone al centro civico di Vighizzolo, ha assistito alla presentazione del programma del candidato sindaco di Cantù per il PD, Antonio Pagani. La serata è stata caratterizzata da due momenti: una prima fase, in cui sono state presentate le alleanze politiche e una seconda fase in cui è stato spiegato nel dettaglio il programma elettorale. Oltre alla Federazione della Sinistra e i Socialisti, è stato raggiunto l'accordo anche con l'Italia dei Valori e probabilmente, nei prossimi giorni, si aggiungerà anche una lista civica. Ruggero Arnaboldi per la Federazione della Sinistra, ha dichiarato: "Siamo sicuri di non essere stati noi ad aver rotto l'unità del centro sinistra". Il riferimento è a Sinistra Ecologia e Libertà, che ha deciso di creare una lista autonoma senza l'appoggio (al primo turno), di nessun altro partito o lista civica. Simone Argenti per l'IDV e Paolo Grassi per i socialisti, nonostante il pieno appoggio a Pagani durante la corsa elettorale, creeranno ognuno una lista d'appoggio autonoma: "Lo appoggeremo lealmente, sia prima che eventualmente dopo". Il programma elettorale è piuttosto corposo e può essere suddiviso per tematiche: territorio, ambiente, economia e sviluppo, servizi di interesse generale, benessere, coesione, cultura, municipio, equità, legalità.

Territorio e ambiente - Il principale bersagli di Pagani (ma in verità di tutte le opposizioni), rimane il PGT. L'idea è quella di apportare delle modifiche sostanziali all'attuale PGT, tenendo conto anche delle osservazioni presentate dai cittadini. "Bisogna riqualificare il centro cittadino e far si che le nuove case che verranno costruite, siano ad alta sostenibilità ambientale". Ciò significa meno consumo di suolo, meno impatto ambientale, valorizzazione del parco delle cascine, crescita edilizia controllata. La Cantù di Pagani dovrebbe avere più piste ciclabili e spazi verdi.

Economia e sviluppo - Il ruolo del Comune deve essere molto più attivo. A tal proposito, Pagani sostiene che il Comune deve essere "starter" quando è necessario favorire l'iniziativa. Alcune delle idee proposte riguardano il rilancio della Consulta per l'economia, la liberalizzazione degli orari di apertura e la possibilità di far passare per Cantù anche l'expo 2015.

Servizi di interesse generale - Bisognerebbe garantire a tutti i cittadini servizi essenziali e tariffe eque. Il riferimento di pagani è alle società partecipate che gestiscono il servizio idrico. Inoltre, in tema di servizi, pagani sostiene che bisognerebbe potenziare la linea ferroviaria Como-Lecco e i servizi urbani interni.

Benessere, coesione, cultura - Anche in questo caso, l'idea di Pagani è quella di potenziare innanzitutto i servizi: prima infanzia, minori, anziani, disabili. Per quanto riguarda l'integrazione degli stranieri, pagani ha pensato ad incontri di mediazione linguistica, mentre per le periferie creare dei centri di aggregazione.

Municipio, Equità, Legalità - Considerando che le risorse finanziarie a cui l'Amministrazione potrà attingere saranno sempre più scarse, bisognerà trovare dei nuovi modi per supplire a questa mancanza. Pagani sostiene che bisognerebbe innanzitutto abolire il Direttore Generale, considerato inutile. Garantire, infine, il diritto a tutti i cittadini di poter accedere in modo rapido e veloce alle informazioni che riguardano l'amministrazione, magari potenziando il web e facilitando la consultazione del sito internet.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il PD di Cantù presenta il programma e annuncia: "Sostenuti da Italia dei Valori"

QuiComo è in caricamento