Politica

Pastore sfida Gaddi: "Ci dica dove troverà i soldi per la città"

"Dov’è finito l’assessore al Bilancio di Como?". Si apre così la nota stampa diffusa in giornata dal presidente del consiglio comunale di Como, Mario Pastore (coordinatore provinciale del FLI), in cui accusa l'assessore alla Cultura e al Bilancio...

gaddi-pastore

"Dov'è finito l'assessore al Bilancio di Como?". Si apre così la nota stampa diffusa in giornata dal presidente del consiglio comunale di Como, Mario Pastore (coordinatore provinciale del FLI), in cui accusa l'assessore alla Cultura e al Bilancio Sergio Gaddi (a destra nella foto) di essere troppo impegnato nella organizzazione della nuova mostra di Villa Olmo e poco interessato al bilancio comunale. Dal canto suo Gaddi ha replicato: "Non mi interessa la campagna elettorale del finiano Pastore, il peggior presidente dle consiglio comunale di sempre".

Da alcune settimane a questa parte Pastore non perde occasione di sparare a zero sulla maggioranza nel tentativo di metterne in luce la cattiva amministrazione di questi anni. Poco importa se lui stesso è stato eletto in Forza Italia ed è poi passato al Pdl rimanendo fedelissimo del sindaco Stefano Bruni per diversi anni. Oggi tutto è cambiato. Pastore si è chiamato fuori dalla maggioranza e si prepara con il Fli alle prossime elezioni 2012. Sarà forse l'avvicinarsi della scadenza elettorale a spingerlo un giorno sì e uno no a rincarare la dose contro Bruni e i suoi assessori.

"Da mesi i dirigenti del Comune di Como stanno cercando di trovare una difficilissima quadratura sui conti relativi al bilancio comunale - scrive Pastore nel comunicato stampa -. Sono stati sospesi i pagamenti ai fornitori, non ci sono più le risorse economiche per sostenere anche le spese più minute e la manovra economica e finanziaria di Berlusconi ha già tagliato per il prossimo anno altri 12 milioni di euro che dovevano essere destinati ai cittadini comaschi. Una situazione drammatica, la cui risposta non può essere lasciata ai tecnici, ma con responsabilità deve essere data dalla politica. Se si vuole bene a Como, occorre fin da subito progettare il prossimo bilancio di previsione per capire quali scelte di fondo andranno fatte per i prossimi anni". Pastore conclude: "Sfidiamo l'assessore Gaddi, impegnato attualmente a girare il mondo in cerca di quadri a spese del Comune di Como, a dirci quali idee ha su come recuperare i 12 milioni di euro che serviranno per far quadrare i conti per il 2012. Siamo pronti a confrontarci seriamente e con responsabilità disponibili a discuterne".

Gaddi non intende, però, raccogliere provocazioni: "Non mi interessa la campagna elettorale del finiano Pastore, il peggior presidente dle consiglio comunale di sempre. La sua gestione dell'aula è un dramma sotto gli occhi di tutti. Se e quando avrà proposte serie per la città le presenti quando discuteremo del bilancio".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pastore sfida Gaddi: "Ci dica dove troverà i soldi per la città"

QuiComo è in caricamento