Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Pastore lascia il Pdl e va in Futuro e Libertà con Ilvo Tolu

Oggi (venerdì 19 novembre 2010) il presidente del consiglio comunale di Como, Mario Pastore, e Ilvo Tolu (figura nota in città per la sua adesione ai partiti di Berlusconi) hanno comunicato di avere deciso di chiudere la loro esperienza...

Oggi (venerdì 19 novembre 2010) il presidente del consiglio comunale di Como, Mario Pastore, e Ilvo Tolu (figura nota in città per la sua adesione ai partiti di Berlusconi) hanno comunicato di avere deciso di chiudere la loro esperienza all'interno del Pdl. "Al di là delle questioni personali del suo Presidente - hanno dichiarato in una nota congiunta diffusa nel pomeriggio - da troppi anni si assiste, sia a livello nazionale e locale, ad una involuzione che impedisce un confronto sereno e costruttivo che sfocia in una sterile litigiosità che non giova a nessuno ma, soprattutto nel nostro caso, alla città".

"Troppo spesso si assiste quasi impotenti a scelte ispirate da logiche che nulla hanno a che fare con i criteri di buona amministrazione e con il bene futuro della città - si legge inoltre -. La difficoltà di poter esprimere in maniera costruttiva all'interno del Pdl tale divergenze di opinioni, ci induce ad una scelta radicale che è quella di abbandonare il Pdl cui siamo stati legali, considerando anche la precedente esperienza di FI, per circa 15 anni. Parallelamente non possiamo non aderire all'iniziativa dell'On. Fini che a livello nazionale ha e sta portando avanti un identico ragionamento politico".

Le bordate contro il Pdl non finiscono qui: "Questo è partito dalla insoddisfazione per le grandi difficoltà ad avere all'interno del Pdl un confronto, con il rispetto delle posizioni minoritarie, sulle più gravi questioni della politica nazionale. La logica centralista del Pdl ne ha determinato la sua fuoriuscita ed il progetto politico su cui si è lanciato teso a ripristinare nella politica nazionale logiche di vero confronto, accompagnato dalla volontà di cambiare un sistema elettorale che ha messo nelle mani di pochi la scelta sulla composizione della nostra classe politica, non può che vedere la nostra adesione. E tutto ciò per vedere realizzati al meglio quegli stessi principi di libertà è giustizia che ci avevano indotto anni fa ad aderire a Forza Italia e che ancora oggi ispirano la nostra azione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pastore lascia il Pdl e va in Futuro e Libertà con Ilvo Tolu

QuiComo è in caricamento