Politica

Pastore contro Gaddi: "No alla Grande Mostra 2012. Più soldi alle famiglie"

Mario Pastore, presidente del consiglio comunale di Como, ha diffuso un comunictao stampa in cui rende nota la sua presa di posizione in merito all'attività dell'amministrazione. Un duro attacco al sindaco Stefano Bruni e alla giunta, accusati di...

Mario-Pastore

Mario Pastore, presidente del consiglio comunale di Como, ha diffuso un comunictao stampa in cui rende nota la sua presa di posizione in merito all'attività dell'amministrazione. Un duro attacco al sindaco Stefano Bruni e alla giunta, accusati di non avere fatto nulla per aiutare le famiglie. Pastore chiede quindi che vengano azzerati i contributi per la Grande Mostra di Villa Olmo annunciata dall'assessore Sergio Gaddi (il tema sarebbe la "Dinastia dei Bruegel").

"Nessuna delle promesse fatte a proposito della famiglia e delle sue esigenze - ha dichiarato Pastore - oggi è stata mantenuta (isee mai cambiata a favore delle famiglie con introduzione quoziente famigliare). Lo stesso Prefetto ha ricordato nei giorni scorsi come la famiglia sia l'unico collante che possa evitare oggi il tracollo della nostra società ed ha sottolineato che ciascuno di noi ha quindi il dovere di sostenerla, ragione di più la pubblica amministrazione. L'occasione che ci viene offerta grazie al prossimo bilancio di previsione 2012 - aggiunge il presidente del consiglio comunale - sarà determinante, perché ci consentirà di creare un fondo a sostegno della famiglia, approdando ad una modifica dell'isee e soprattutto chiedendo alle famiglie di partecipare ad una consulta comunale, che pur essendo stata istituita in tre anni non è mai stata convocata nemmeno una volta. Per quanto mi riguarda, il primo provvedimento che chiedo venga adottato è quello di togliere gli stanziamenti previsti per la Grande Mostra 2012, utilizzandoli invece per creare un vero fondo di aiuto e sostegno alla famiglia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pastore contro Gaddi: "No alla Grande Mostra 2012. Più soldi alle famiglie"

QuiComo è in caricamento