Politica

Buono si schiera con Raffaele Lombardo per un movimento autonomo a Como

Alle prossime elezioni Pasquale Buono, consigliere comunale ex Pdl, arriverà candidato per un nuovo movimento autonomo. Lo ha annunciato oggi con un comunicato stampa in cui spiega di avere aderito a un nuovo movimento autonomo che trova il suo...

Pasquale-Buono

Alle prossime elezioni Pasquale Buono, consigliere comunale ex Pdl, arriverà candidato per un nuovo movimento autonomo. Lo ha annunciato oggi con un comunicato stampa in cui spiega di avere aderito a un nuovo movimento autonomo che trova il suo referimento in Mpa (Movimento per le autonomie) di Raffaele Lombardo. Anzi, è lo stesso Raffaele Lombardo, a lanciare Buono, come scritto nella lettera diffusa insieme al comunicato stampa: "Qualche giorno fa ho avuto il piacere di incontrare tramite il nostro dirigente politico Massimo Strazzeri il presidente del consiglio comunale di Como Mario Pastore e il consigliere comunale Pasquale Buono. Il consigliere Buono mi ha informato della sua volontà di organizzare un Movimento Autonomo per le prossime elezioni Comunali della sua Città (...) Il Movimento delle Autonomie Nazionale è una federazione di movimenti autonomisti locali e regionali che autonomamente si organizzano, rispettando le regole dello Statuto federale, autonomamente e democraticamente sceglieranno la classe dirigente, autonomamente si batteranno per gli interessi e l'autonomia della loro Terra e della loro gente (...) Buon lavoro al consigliere Buono e ai suoi amici che spero di poter incontrare presto a Como".

Come si evince l'asse Pastore-Buono non si spezza assolutamente. Il primo candidato nel Fli, il secondo in un movimento autonomo. Lo stresso Pasquale Buono dopo avere spiegato di voler "accantonare le logiche di partito che hanno fortemente condizionato l'attività amministrativa imponendo l'adesione a scelte a volte non intimamente condivise" ha chiarito quale sarà il suo impegno per il futuro: "Creare un grande polo di centro, nel quale dialogare con altri amministratori che si stanno muovendo nella medesima direzione, come il presidente del consiglio comunale Mario Pastore e tanti professionisti della società civile, giovani e imprenditori locali che già hanno manifestato interessi comuni, convergenze e disponibilità al dialogo. La sensazione è quella di essere ad una svolta, di avere di fronte un nuovo orizzonte che faccia dimenticare questa stagione amministrativo-politica in cui per molti politici, come ben ha detto di recente il nostro vescovo, sono mancati coraggio, amore e passione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buono si schiera con Raffaele Lombardo per un movimento autonomo a Como

QuiComo è in caricamento