rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Politica San Fermo della Battaglia / Via Ravona, 20

Parcheggio del Sant'Anna, Orsenigo (PD): "Mi rivolgerò al procuratore regionale"

Nuova azione del consigliere regionale dopo che l'esposto alla Corte dei Conti è caduto nel vuoto

Il consigliere regionale del Partito Democratico, Angelo Orsenigo, non si arrende e sul caso del parcheggio dell'ospedale Sant'Anna (i cui proventi vanno nelle casse del Comune di San Fermo) annuncia una nuova iniziativa: “Sullo scandalo del parcheggio dell’Ospedale di San Fermo non ci si può arrendere: dopo il mio esposto alla Corte dei conti del 2022, a cui non è stata data risposta, ho chiesto un’ udienza urgente al procuratore regionale per fare luce sull’accordo di programma e sulla possibilità di un danno erariale a sfavore di Asst Lariana e Regione Lombardia. Useremo tutti i mezzi in nostro possesso per ribaltare una situazione assurda che dura da troppo tempo” lo annuncia .

“Immaginiamo di dover andare all’ospedale Sant’Anna per una visita - osserva Orsenigo - e di dover pagare la sosta a caro prezzo. Quei soldi, si spera, andranno all’ospedale, no? No. Tutti i soldi dei malati (un milione di euro all’anno, in media) vanno al Comune di San Fermo. Ora smettiamo di immaginare: l’ingiustizia è realtà quotidiana dal 2010. Per questo, nel 2022, insieme al presidente dell’Associazione Civica Utenti della Strada, Mario Lavatelli, e al consigliere provinciale di Como, Vincenzo Latorraca, ho presentato un esposto alla Corte dei conti della Lombardia. Chiedevo venisse accertata e valutata la possibilità di un danno erariale a carico di Asst Lariana e di Regione Lombardia per effetto della concessione del parcheggio, gratuita e scandalosamente illimitata, al Comune di San Fermo. Dalla Corte dei conti non è arrivata risposta".

Sono passati cinque anni dalla petizione che il consigliere regionale lariano lanciò nel 2019 per chiedere la revisione dell’accordo di programma che regola i rapporti tra il Comune di San Fermo e gli altri Enti coinvolti nella realizzazione dell'ospedale (raccolse 5mila firme). Nel quinto anniversario della petizione Orsenigo annuncia la nuova azione che intende intraprendere: "Chiediamo un’udienza urgente in Corte dei conti in modo che qualcosa cambi. Il cambiamento non è arrivato in consiglio regionale, quando la maggioranza formata da Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia ha bocciato una mia mozione nel 2019 e un mio ordine del giorno nel 2023 con cui chiedevo la revisione dell’accordo di programma. Questo nonostante le migliaia di firme e un voto quasi unanime in consiglio provinciale per la revisione dell’accordo nel 2020. Regione Lombardia, firmataria dell’intesa, può e deve prendere una posizione netta a riguardo. Quanto ancora dobbiamo aspettare perché si metta fine allo scandalo di un accordo che ingrassa le casse di un solo Comune? Le certezze sono poche. L'unica è che non ci arrenderemo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggio del Sant'Anna, Orsenigo (PD): "Mi rivolgerò al procuratore regionale"

QuiComo è in caricamento