Ora l’amministrazione trema per il bilancio consuntivo

Dopo avere votato il bilancio di previsione 2010 il consiglio comunale è tornato a discutere sul bilancio consuntivo 2009. Se non sarà approvato entro il 31 maggio le conseguenze potrebbero essere davvero pesanti per l'amministrazione Bruni...

Dopo avere votato il bilancio di previsione 2010 il consiglio comunale è tornato a discutere sul bilancio consuntivo 2009. Se non sarà approvato entro il 31 maggio le conseguenze potrebbero essere davvero pesanti per l'amministrazione Bruni. L'assessore al Bilancio, Sergio Gaddi, ha tenuto a spiegarle al consiglio: "Rischiamo di essere equiparati agli enti strutturalmente dissestati". Tradotto in parole povere, se il bilancio consuntivo non sarà approvato entro il 31 maggio l'amministrazione Bruni rischierebbe di essere seriamente penalizzata. Per esempio porebbero essere bloccati i traferimenti di risorse statali. E in in più si rischierebbe il commissariamento. Il monito di Gaddi intendeva forse invitare i consiglieri di opposizione a non lasciarsi andare a lunghi interventi. Alessandro Rapinese, consigliere di Area 2010, ha tenuto a sottolineare che "la colpa di questo ritardo è dell'amministrazione Bruni". Vincenzo Sapere (gruppo misto socialista) ha lamentato l'incompletezza della documentazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 13 aprile

  • Turismo sul Lago di Como, si prospetta una tragedia economica

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • Lomazzo, ragazza di 28 anni tenta il suicidio buttandosi dal secondo piano

  • Isolamento estremo: a Fino Mornasco dal 22 febbraio una famiglia con 2 bimbe non esce di casa

  • Lutto nella polizia penitenziaria: si toglie la vita un assistente capo di Como

Torna su
QuiComo è in caricamento