rotate-mobile
Politica

Vista compromessa, Nessi: "Le fiorire del lungolago devono essere interrate"

Dubbi anche sugli elementi decorativi permanenti

Un nuovo lungo intervento del consigliere di Svolta Civica Vittorio Nessi sul tema degli arredi del nuovo lungolago di Como. Dopo un'ampia premessa sulla questione estetica - con la quale ha ribadito come gli elementi decorativi del progetto dell'architetto Semola (libellule e altri volatili) non abbiano nessun senso in un luogo già bello di suo, soprattutto se inseriti in modo permanente - Nessi ha poi introddo il tema della mozione, ovvero la vista del lago impedita dalla fioriere.

"Per quanto l'amministrazione si faccia forte del placet ottenuto dalla Soprintendenza - ha affermato Nessi - va ricordato che lo stesso nulla osta, che valuta l'impatto ambientale e non la qualità, arrivò anche per i precedenti progetti, Viola e Lucini. In altre parole non è di per sé una patente di bello. Ma veniamo al punto: la visibilità del lago. Da anni ci arrovelliamo su questo tema. Non tanto della visibilità del lago per chi cammina sulla passeggiata ma da parte di chi lo osserva dalla strada. Un mantra sin dai tempi del famoso muro, tanto che nel 2009 fu approvata una delibera in questo senso, ovvero che il lago non poteva essere nascosto".

"Dopo 13 anni - ha aggiunto Nessi - con la passeggiata più alta e allungata va preso atto che inevitabilmente la visibilità in prospettiva già si riduce. E' un effetto inevitabile, ne prendiamo atto. Ma in più ci sono 16 fiorire alte 70 centimetri, intervallate 10 metri l'una dall'altra, che anche se venissero ridotte a 50 centimentri ricordano quelle giustamente cassate nel vecchio progetto Viola, un muro che inpediva la vista del lago. Come Svolta Civica chiediamo quindi che vengano interrate come previsto nel progetto Lucini. La vista del lago non può essere impedita da altre barriere". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vista compromessa, Nessi: "Le fiorire del lungolago devono essere interrate"

QuiComo è in caricamento